Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 30 Settembre |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Possiamo diventare come Erode ma resta insopprimibile in noi una nostalgia di Verità

2145243778_e86940a442_o

Flickr.com/ Habeeba Sultan

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 28/09/17

Il commento al Vangelo di oggi di don Luigi Maria Epicoco

In quel tempo, il tetràrca Erode sentì parlare di tutti questi avvenimenti e non sapeva che cosa pensare, perché alcuni dicevano: «Giovanni è risorto dai morti», altri: «È apparso Elìa», e altri ancora: «È risorto uno degli antichi profeti».
Ma Erode diceva: «Giovanni, l’ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose?». E cercava di vederlo. (Luca 9, 7-9)

“In quel tempo, il tetràrca Erode sentì parlare di tutti questi avvenimenti e non sapeva che cosa pensare, perché alcuni dicevano: «Giovanni è risorto dai morti», altri: «È apparso Elìa», e altri ancora: «È risorto uno degli antichi profeti». Ma Erode diceva: «Giovanni, l’ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose?». E cercava di vederlo”. Ai personaggi come Erode, la vita non risulta come una gioia fatta di tutti i privilegi e poteri, ma come una continua minaccia abitata dal fatuo fumo dell’apparenza e della gloria vuota del potere e della violenza. Delle volte, coloro che sembra hanno più successo, più potere, più denaro non se la passano altrettanto bene interiormente perché sono costantemente tormentati dalla paura di perdere tutto, dall’ansia di sentirsi sempre minacciati dagli altri, dai sintomi della coscienza che come Giovanni Battista puoi uccidere un giorno si e l’altro pure, ma che non smette di urlarti dentro che qualcosa non va e che prima o poi dovrai renderne conto. L’incontro di Erode con la sola fama di Gesù, lo rimette in crisi ma allo stesso tempo lo risveglia al desiderio di poterlo vedere, di poter incrociare i suoi occhi in quelli di Cristo. Perché possiamo anche diventare i peggiori Erode nella nostra vita, ma rimane insopprimibile in noi il desiderio di incontrare un Senso per cui tutto valga la pena. Una nostalgia di Verità.

#dalvangelodioggi

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
dalvangelodioggierodegiovanni battistaprofeta elia
Top 10
See More