Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Che cos’è l’erotismo secondo la Teologia del Corpo?

Condividi

Nulla di spiccatamente sessuale. Ma una “ricchezza del cuore”. Gesù ne “parla” nel Discorso della Montagna

La Teologia del Corpo è una raccolta di 129 discorsi che San Giovanni Paolo II ha pronunciato nelle sue udienze del mercoledì dal 1979 al 1984. Sono un tesoro di profondità teologica su ciò che significa essere maschio e femmina in relazione l’uno all’altra e con Dio.

Nel Compendio della Teologia del Corpo (edizioni Ares) a cura di Yves Semen si parla anche di erotismo, inteso come il luogo in cui si incontra il significato autentico di una celebre lezione di Gesù Cristo: quella raccontata nel Discorso della Montagna e riportata nel Vangelo di Matteo.

Avete inteso che fu detto: Non commettere adulterio; ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.

Per comprendere il rapporto tra questo passo del Vangelo e il significato autentico dell’erotismo bisogna prima comprendere cosa siano l’eros e l’ethos.

Leggi anche: 10 grandi citazioni dalla Teologia del Corpo di Giovanni Paolo II

DUE SIGNIFICATI

Il termine «eros*» ha negli scritti di Platone un significato filosofico, che sembra esser differente dal significato comune e anche da quello che, di solito, gli viene attribuito nella letteratura.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni