Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

A volte non crediamo al dolore. Così forse possiamo guardare meglio! (VIDEO)

Condividi

Lady Gaga ha deciso di realizzare un documentario sulla terribile patologia della quale soffre, insieme a migliaia di altre donne

Abbiamo pensato di mostrarvi un breve frame del documentario realizzato da Lady Gaga sulla sua sofferenza causata dalla fibromialgia, perché sta facendo un servizio utile, almeno a scuotere coscienze e, perché no, ad incentivare investimenti e ricerche.

Si sa che alle volte i media innescano processi che dovrebbero invece seguire altre vie. Non di rado intossicano l’opinione pubblica. Ma possono (dobbiamo!)  essere buoni messaggeri. Sì, perché se una donna normale che soffre di questa patologia ha pensato di condividerlo sul suo profilo Facebook, significa che ha trovato in esso uno strumento adatto allo scopo. Per questo allora dobbiamo ringraziare Lady Gaga e  Marta Bianchi che lo ha condiviso e che gestisce la pagina Facebook Fibromialgia prima linea in Lombardia.

Il dolore causato da questa subdola e pervasiva patologia è molto intenso e non dà quasi mai tregua. Ne abbiamo già parlato anche noi, intervistando una donna, moglie e madre bolognese che ci ha dato una bellissima testimonianza, incardinata davvero nella sua genuina esperienza di credente.

Quello che speriamo per Marta, per Cecilia, per Isabella, per Lady Gaga e moltissime altre donne è che presto si trovino terapie che siano almeno di sollievo alla loro grande pena. Speriamo anche la guarigione totale, certo.

Leggi anche: “La mia vita con la fibromialgia” (la stessa malattia di Lady Gaga!)

Lo diciamo subito, lo scopo di questo contributo non è di proporre Lady Gaga come modello di virtù né di trasformarla in un’icona cattolica. Ma da ognuno di noi può venire del bene.

Sono indecisa a tale proposito sulle citazioni autorevoli da chiamare in mio soccorso, sperando di non stiracchiarle troppo. San Paolo ci comanda di vagliare tutto e trattenere ciò che vale, fosse anche una briciola (Prima lettera di San Paolo apostolo ai Tessalonicesi 5, 16-24). E continuando a pescare nell’inesauribile tesoro del suo epistolario dice anche che tutto è puro per i puri (Lettera a Tito, I, 15). (Occorre anche ricordarci che nessuno conosce e pesa il cuore altrui, già ci riesce difficile con il nostro. Lasciamo a Dio il nostro e quello di Lady Gaga).

Alla fine non ho deciso, le ho messe entrambe.

E allora mentre proclamiamo ad alta voce omnia munda mundis (così copriamo la parolaccia che sfugge  alla star in preda a dolori acuti) guardiamo una persona che soffre e mette in mostra, a fin di bene, la sua pena invisibile.

Leggi anche: Lady Gaga posta un’immagine che la ritrae mentre recita il Rosario, descrivendo le sue “lotte per la salute fisica e mentale”

 

https://www.facebook.com/marta.bianchi.334839/videos/663041793901353/

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.