Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Che cosa ci rende familiari con Cristo?

Pixabay.com/Public Domain/ © aitoff
Condividi

Il commento al Vangelo di oggi di don Luigi Maria Epicoco

In quel tempo, andarono da Gesù la madre e i suoi fratelli, ma non potevano avvicinarlo a causa della folla.
Gli fecero sapere: «Tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e desiderano vederti».
Ma egli rispose loro: «Mia madre e miei fratelli sono questi: coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica». (Luca 8, 19-21)

«Mia madre e miei fratelli sono questi: coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica».
Che cos’è che ci rende familiari con Cristo? Che cos’è che qualifica i nostri rapporti? Il sangue? L’etnia? la cultura? I registri dell’anagrafe? No. Ciò che qualifica i nostri rapporti sono i fatti. Gesù ci tiene a dire che “madre e fratelli” per Lui sono quelli che “ascoltano e mettono in pratica”. La parola d’ordine di oggi è questa: ascoltare e mettere in pratica; e non imparare a memoria e ripetere. Il cristianesimo non lo si manda a memoria, lo si manda nei fatti. Per noi “il Verbo si è fatto carne” e non filosofia. Dobbiamo trasformare tutto in “carne”, cioè in concretezza, diversamente non siamo capaci di amare, sappiamo solo riempirci la bocca di parole.

#dalvangelodioggi

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.