Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconStile di vita
line break icon

9 domande su cui riflettere prima di azzardarsi a sposare qualcuno

HAPPY COUPLE

© Shutterstock

Luz Ivonne Ream - pubblicato il 25/09/17

È importante farsi un’idea giusta della persona con cui desideriamo passare il resto della nostra vita… Rispondete a queste nove domande per rischiarare il vostro cuore e la vostra ragione!

Il numero crescente di coppie che scelgono di divorziare piuttosto che lottare per salvare la loro relazione è sempre allarmante. Alle volte è stupefacente vedere che anche le coppie di età matura passano più tempo a organizzare il loro matrimonio che a restare sposati. Sarebbe quindi interessante porre a suddette coppie la seguente domanda: «Quando una finestra di casa vostra si rompe la riparate o traslocate?».

Uno potrebbe scordarselo, eppure esistono tante cose che possono essere fatte per salvare un matrimonio. Tutto quello di cui avete bisogno, anzitutto, è la volontà di effettuare i cambiamenti necessari… e molta forza per perseverare.

Si dice che non c’è scuola che ci insegni a essere marito e moglie, e su questo mi trovo abbastanza d’accordo… ma non del tutto. La nostra prima scuola, e la più importante, dovrebbe essere l’esempio che ci offrono i nostri genitori. Il grosso problema è che quelli che dovrebbero essere il modello ideale raramente lo sono. Preferiscono spesso mollare, e mostrano ai loro figli che il divorzio è un’opzione tutto sommato accettabile. Attenzione, non si tratta di essere coniugi perfetti – sarebbe impossibile! – ma si può comunque essere modelli quando si tratta di superare i momenti difficili e uscire vittoriosi dalla crisi.

Imparate a leggere i segni fin dal principio di una relazione

C’è un certo numero di dettagli fondamentali che afferiscono al buonsenso e che bisogna prendere in considerazione nel momento in cui si sceglie il proprio partner, soprattutto se si sta pensando di convolarvi a nozze prima o poi. È la ragione per cui insisto tanto sul fatto che, quando ci prendiamo un simile impegno per la vita, dobbiamo avere il cuore aperto, pronto a dare tutto, ma dobbiamo pure tenere gli occhi spalancati. Anche quando si compra una macchina si fanno delle prove, si considerano i motori, le caratteristiche… A maggior ragione è quindi essenziale fare tante più prove quando si tratta di scegliere la persona con la quale ci si va a sposare, e che ci accompagnerà sulla via della santità attraverso il matrimonio.

I due coniugi devono scoprire i dettagli importanti che permetteranno loro di sapere se hanno “il necessario” per camminare insieme su questa strada. Ecco a cosa serve frequentarsi prima: a vedere se si condividono le medesime idee e, ove fosse il caso, a fare i necessari cambiamenti con tanta buona volontà, e questo mentre si resta ancora liberi. E se durante la fase della seduzione le due persone si rendono conto che la relazione non funzionerà sulla lunga durata, tanto meglio porvi fine prima che non cominci per davvero, anche se c’è tanto amore.

Siate capaci di superare la fase delle farfalle nella pancia

Prima di sposarvi, sappiate che la fase di entusiasmo dura circa 18 mesi, e che le farfalle nello stomaco, l’adrenalina e l’euforia vanno a scemare rapidamente in concomitanza. Invece di rattristarcene dovremmo rallegrarcene, perché se arriviamo a superare questa tappa possiamo già essere quasi sicuri che il nostro amore sia un atto di volontà, un atto cosciente.

Pensate alla persona che amate oggi, ponetevi queste domande magiche e rispondete onestamente: è la persona con cui voglio passare il resto della mia vita? Posso rendere felice questa persona? Prima di sposarvi, cercate di essere molto pratici e oggettivi per prendere delle decisioni intelligenti, riflettendo più con la testa e meno col cuore, perché dopo non potrete dire che nessuno vi aveva avvertiti. Guardate quindi le domande seguenti con gli occhi ben aperti, e prendete la risoluzione migliore.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni