Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco si identifica con il dolore dei bisognosi. E tu?

L'Osservatore Romano / AFP

Ary Waldir Ramos Díaz - Aleteia Spagnolo - pubblicato il 18/09/17

La gente comune parla molto dei gesti di Papa Francesco. Uno molto visibile è stato l’incontro tra il Pontefice e Consuelo Córdoba, avvenuto fuori dalla Nunziatura sabato 9 settembre. Questa donna sfigurata a causa di un attentato con l’acido subito dal partner nel 2001 è il simbolo della violenza contro le donne. Ci può dire qualcosa di quel momento?

Per me è stato molto forte, soprattutto sapendo quello che ha detto in seguito la signora Córdoba. Aveva già stabilito la data per l’eutanasia (il 29 settembre), ma ha detto che dopo l’incontro con Francesco ha deciso che non è questa la sua strada.

Ho verificato la forza di Dio e ho capito che le ferite più profonde non erano le bruciature che ha, ma il fallimento dell’amore, l’abbandono, la solitudine. Penso che siamo tutti responsabili di questa situazione, e che dobbiamo unirci tutti. In pochi secondi il Papa le ha dato la forza a nome di tutti, le ha detto che la vita ha un valore più grande, che merita di essere vissuta.

Perché la vita è un’occasione per dare testimonianza di Dio e dell’opera che Egli compie. E Dio ha agito su questa signora, una vittima che cercava l’eutanasia diventa una testimonianza d’amore, una testimonianza della vita – lei che cercava la morte. Credo che questo sia un messaggio molto profondo sul valore della vita, sull’importanza di vivere sempre, in qualsiasi situazione, perché l’amore non mancherà mai. E tutti possiamo vivere l’amore e testimoniarlo perché gli altri scoprano il vero senso della vita, che non è nella salute, nell’efficienza o nella gioventù, ma nell’amore.

L’amore c’è sempre. Perché Dio resta. E allora non si può mai porre fine alla vita umana. Il Papa ce lo ha mostrato attraverso un gesto. In 15 secondi ha offerto un insegnamento sul valore della vita, sull’importanza di salvaguardarla a qualsiasi costo e sull’importanza di ogni persona.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
Tags:
empatiapapa francescosofferenza

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni