Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconSpiritualità
line break icon

Come un teschio sulla scrivania cambierà la vostra vita

PD / Suor Theresa Aletheia Noble

Suor Theresa Aleteia Noble - pubblicato il 14/09/17

Un giorno morirete.

Lo scriverò di nuovo, visto che state leggendo al computer e probabilmente siete distratti.

Un giorno morirete.

Come potrebbe essere diversa la vostra vita se tutti i giorni ricordaste questo dato di fatto?

Non c’è modo di evitare la morte. A meno che Gesù non torni durante il periodo della vosta vita terrena morirete. In modo repentino e tragico o pacifico e sereno alla fine di una lunga vita, finirete per chiudere gli occhi per non riaprirli più.

Concentrarsi sulla propria morte può sembrare macabro, malato e forse perfino diabolico, e in alcuni casi può esserlo davvero. La morte, in sé, è un male. Sant’Agostino ha scritto che la morte è “la violenza con cui il corpo e l’anima sono strappati l’uno dall’altro”. Ma Gesù ha cambiato la natura della morte per coloro che credono. Prima di diventare Papa, l’allora cardinale Joseph Ratzinger ha scritto che il pungiglione della morte si estingue in Cristo.

Una tradizione cristiana di lunga data riconosce il grande potere spirituale del ricordarsi della propria morte per vivere bene. La Regola di San Benedetto, scritta nel VI secolo, include l’imperativo di “tenere la morte tutti i giorni davanti agli occhi”. Come indica il Catechismo, sia la Sacra Scrittura che il Magistero della Chiesa ci ricordano la responsabilità dell’uomo di usare la sua libertà in vista del suo destino eterno (cfr. n. 1036).

La pratica di ricordare che moriremo ci aiuta a tenere a mente che la nostra vita terrena finirà e che ha un obiettivo: il cielo.

Un modo di tenere a mente l’imminenza della nostra morte è l’utilizzo di promemoria visivi chiamati Memento mori, definizione latina che significa “Ricordati che morirai”.

Santi come Girolamo, Luigi Gonzaga e Maria Maddalena, tra gli altri, sono spesso ritratti accanto a dei crani. San Francesco d’Assisi scrisse una benedizione su una pergamena per fra’ Leone disegnando la croce a forma di tau sull’abbozzo di un cranio. Papa Alessandro VII commissionò al Bernini una bara da custodire nella sua camera, insieme a un cranio di marmo da tenere sulla scrivania per ricordarsi della brevità della vita. Anche il beato Giacomo Alberione, fondatore della famiglia paolina, teneva un cranio sulla scrivania.

  • 1
  • 2
Tags:
gesù cristomortesperanzavita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni