Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 28 Novembre |
Santa Caterina Labouré
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Lotti con la pazienza? Lasciati aiutare da questo santo noto per la sua impazienza

ST CYPRIAN,BISHOP,MARTYR

Fr Lawrence Lew OP | CC BY-NC 2.0

padre Michael Rennier - pubblicato il 12/09/17

San Cipriano ci mostra come vincere uno dei più grandi vizi del nostro tempo

Sono così impaziente che se il mio film on-line non si carica abbastanza velocemente mi convinco che Dio mi stia punendo, e se una pagina web non appare immediatamente chiudo tutto sdegnato e vado avanti. Ho notato che questo problema influisce anche sui rapporti personali. È difficile aspettare che gli altri decidano una volta che io penso di aver già risolto il problema o di sapere quale sia il modo migliore per risolvere un conflitto, o aspettare per capire che tipo di pizza dovremmo ordinare.

Una volta ho guardato mio nonno smontare con pazienza e fatica un vecchio cardine arrugginito. Poi lo ha pulito per circa un’ora e lo ha riportato in condizioni idonee. Io l’avrei buttato subito via per comprarne uno nuovo, ma nel suo approccio c’era saggezza. L’impazienza è forse il più grande vizio della nostra epoca. Guidiamo velocemente, mangiamo cibo confezionato velocemente e vogliamo che perfino i servizi in chiesa siano rapidi. Sembra anche che siamo sempre molto rapidi nel trarre le conclusioni sulle persone, vogliamo fare soldi rapidamente e siamo sempre più impazienti nei confronti di chi ci rallenta in qualche modo.

Anche se le cose si stanno velocizzando, l’impazienza in sé non è un problema nuovo. Sospetto che se fossi vissuto migliaia di anni fa mi sarei comunque irritato parecchio aspettando che i miei figli trovassero giacca e scarpe per poter finalmente uscire.




Leggi anche:
Perdi la pazienza troppo spesso? Sei aggressivo? Guarda come puoi cambiare!

San Cipriano, la cui festa si celebra il 16 settembre, conosce la mia difficoltà. In Nordafrica, nel III secolo, la pazienza veniva meno. I cristiani venivano perseguitati, e la pressione a conformarsi era forte. Cipriano divenne vescovo di Cartagine. Gli abitanti della città lo amavano, ma venne eletto contro il volere di altri vescovi. In quell’atmosfera di persecuzione e sfiducia emerse un’importante argomentazione teologica, e diciamo solo che Cipriano disse e fece alcune cose di cui in seguito si pentì. Il suo atteggiamento divenne accalorato, e si rifiutò ostinatamente di cambiare idea, al punto di discordare pubblicamente con il Papa stesso.

Da allora Cipriano è diventato noto come un uomo che aveva problemi a livello di pazienza, ma a suo credito va detto che lo riconosceva e cercò di correggersi. Lavorò anche sodo a un libro chiamato Sui Vantaggi della Pazienza, in cui offre alcuni consigli sul tema. Cipriano è venerato come martire, e quindi ci troviamo di fronte alla curiosa situazione in cui un uomo famoso per essere una testa calda è ora santo e noto per aver dato i consigli migliori su come rimediare all’impazienza. È una persona che conosce davvero questo problema.




Leggi anche:
Papa Francesco, nella confessione celebriamo la pazienza di Dio

Il consiglio di Cipriano è semplice. Per diventare più pazienti dobbiamo in primo luogo essere convinti di quanti benefici comporti. La vita è piena di ostacoli, e la pazienza è fondamentale per rimanere sereni e felici mentre li affrontiamo. Cipriano parla di come la fatica del lavoro, le cattive condizioni di salute e le persone malvagie possano spingerci ad agire in modo avventato. Spesso reagiamo impulsivamente e finiamo per ferire le persone che amiamo, o per prendere decisioni di cui poi ci pentiamo. Cipriano dice che è bene prendere le decisioni importanti dopo aver riflettuto a lungo e menziona tutte le altre abitudini legate al fatto di avere pazienza, come l’autocontrollo, la pace mentale, la devozione alle persone care e la gentilezza. È incredibilmente utile tenere a mente tutti questi benefici della pazienza quando lottiamo per averla. Alla fin fine, la ricompensa è ben superiore alla gratificazione immediata di un’azione impulsiva.

Un ultimo suggerimento? Cipriano dice di ricordare le volte in cui gli altri sono stati pazienti con noi e quanto sia stato importante per noi. In particolare, ricorda come Dio sia paziente con i nostri errori, ma possiamo prendere in considerazione anche gli altri. So che apprezzo le persone che mi hanno fatto questo dono, e spero di essere capace di fare lo stesso per altri.

Come dice Cipriano, “aspettatevi l’un l’altro”.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
pazienzasanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni