Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 12 Aprile |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Lidl cancella le croci delle chiese sulle sue confezioni

lidl

Kévin Boucaud-Victoire - pubblicato il 07/09/17

In Belgio, Lidl ha deciso di nascondere le croci delle chiese che figurano sugli imballaggi dei suoi prodotti alimentari greci.

È stato RTL.be a rivelare l’informazione. Lidl ha nascosto le croci che figuravano sugli imballaggi dei prodotti della gamma greca “ERIDANOUS original greek product” (prodotto greco originale). Questa gamma, che comprende moussaka, yogurt, pistacchi o ancora feta, è venduta in un pacchetto che riprende una foto delle celebri chiese ortodosse dell’isola di Santorini, riconoscibili dal loro candore immacolato, dalle cupole dal blu intenso sulle quali si stagliano piccole croci bianche. Quelle appunto che il distributore tedesco ha scelto di far scomparire.

Favorire la diversità

«Evitiamo l’utilizzo di simboli religiosi perché non vogliamo escludere alcuna credenza religiosa», spiega un portavoce della catena tedesca a RTL. Secondo lui, Lidl è «un’impresa che rispetta la diversità, e questo spiega perché l’imballaggio è stato concepito così». Dopo un’onda d’indignazione, il gruppo ha comunque presentato le sue scuse:

La nostra intenzione non è mai stata quella di scioccare. Evitiamo l’utilizzo dei simboli religioso sui nostri imballaggi per mantenere la neutralità in tutte le religioni. Se questo è stato percepito diversamente, presentiamo le scuse alle persone che sono state scandalizzate,

ha reagito il portavoce il 31 agosto scorso.

CERKIEW ZMARTWYCHWSTANIA, SANTORINI
Shutterstock

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
mercatopubblicitasecolarizzazionetestimonianze di vita e di fede
Top 10
See More