Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Non si tuffa per rispettare un minuto di silenzio: “Certe cose non valgono tutto l’oro del mondo”

Twitter
Condividi

Ai Mondiali Masters lo spagnolo Fernando Alvarez non si tuffa e rispetta da solo un minuto di silenzio per le vittime di Barcellona

Fernando Alvarez è rimasto al suo posto, in piedi in silenzio ai blocchi di partenza mentre i suoi compagni di gara si tuffavano per cominciare la competizione dei 200 stile rana. Lui non si è mosso e ha vegliato da solo per i morti dell’attentato di Barcellona, perché quando una cosa è giusta e il cuore te lo dice non c’è bisogno di avere l’appoggio, il permesso o la compagnia di altri.

Il gesto ha emozionato il web perché compiuto in totale autonomia durante una gara importante non quanto però il piangere i morti, ricordare le loro vite spezzate dall’ennesimo attentato terroristico al cuore dell’Europa.

L’episodio è avvenuto ai Mondiali Masters di Budapest aperto ad atleti con età uguale o superiore ai 25 anni. Il comitato organizzatore ha rifiutato di eseguire il minuto di silenzio in memoria delle vittime delle Ramblas, richiesto dal nuotatore spagnolo Fernando Alvarez, per motivi organizzativi. Ma lui ha deciso di commemorare i morti comunque, perché “certe cose non valgono tutto l’oro del mondo” ha detto.

“Non c’è tempo” è una frase senza senso in situazioni come questa. E infatti il nuotatore quel minuto se l’è preso da solo, il suo personale minuto di silenzio, la gara può aspettare.

Queste le sue parole rilasciate al quotidiano El Español, riprese da Eurosport:

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni