Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconChiesa
line break icon

Cardinal Bassetti: affrontare la questione migranti con carità e responsabilità

CREDIT: Handout, YARA NARDI / ITALIAN RED CROSS / AFP

Radio Vaticana - pubblicato il 11/08/17

Il card. Gualtiero Bassetti, presidente della CEI e Arcivescovo di Perugia – Città della Pieve, ha celebrato stamattina in Cattedrale il pontificale di San Lorenzo, diacono e martire, patrono della città.

A conclusione della visita pastorale che gli ha dato l’occasione di conoscere a fondo la vita delle parrocchie e le istituzioni religiose presenti sul territorio della sua diocesi, il porporato ha voluto “ringraziare il Signore per tutte quelle opere di bene che, silenziosamente e quotidianamente, si sviluppano tra la nostra gente”, specialmente verso quanti sono in difficoltà: “penso, ha detto, alle famiglie sofferenti a motivo di divisioni o a problemi economici; penso ai giovani delusi da una società arida; penso agli anziani e ai malati”.

Il cardinale non ha nascosto tuttavia la sua profonda preoccupazione per la situazione di precarietà lavorativa nella quale si sono venuti a trovare, di recente, molti operai di alcune grandi aziende perugine e umbre. “Occorre fare di tutto perché non manchi mai il lavoro e il pane sulle mense di tante famiglie”, ha affermato.

Oltre alla questione occupazionale, un altro motivo di angoscia per il card. Bassetti, è la situazione che riguarda i migranti e i rifugiati. E’ questa una sfida, ha detto che “va affrontata con una profonda consapevolezza, grande coraggio e immensa carità”. Atteggiamenti che però “non bisogna mai disgiungere dalla dimensione della responsabilità. Responsabilità verso chi soffre e chi fugge; responsabilità verso chi accoglie e porge la mano”.

Di fronte alla “piaga aberrante” della tratta di esseri umani, come l’ha definita Papa Francesco, il cardinale ha ribadito il più netto rifiuto ad ogni “forma di schiavitù moderna”. Proprio per questo è necessario, ha sottolineato, guardarsi dal correre il rischio di fornire il pretesto, anche se falso, di collaborare con i trafficanti di carne umana. Dobbiamo promuovere, ha concluso, la cultura dell’accoglienza e dell’incontro, ma dobbiamo farlo con grande senso di responsabilità verso tutti.

QUI L’ORIGINALE

Tags:
cardinale gualtiero bassettiOngpastorale dei migranti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni