Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Francesco Saverio
home iconStile di vita
line break icon

Almeno in vacanza, niente fastidi!

POOL,BOAT

Shutterstock

Paola Belletti - Aleteia Italia - pubblicato il 08/08/17

Per un agriturismo sui colli bolognesi questo significa "niente bambini". Noi gli rispondiamo così

Volevo avvisare anche altri ricercatori di relax last minute di una cosa.

Perché siamo tutti stanchi, abbiamo lavorato mesi e mesi, giorni e giorni, ore e ore, tutti in fila uno dietro l’altro. I martedì che seguivano i lunedì dopo rapide domeniche di riposo, che restava come pia illusione e mancato ricordo. E adesso che è estate per tutti, anche per chi vorrebbe essere svegliato a settembre, occorre che i pochi giorni a disposizione siano di vero riposo. Senza code, tanto per cominciare.

Allora mi sento in coscienza di sconsigliarvi un agriturismo. Si trova sui miei amati colli bolognesi (il “miei” è un poco usurpato, perché io sarei lombarda. Però ci andavo in vespa col moroso, durante gli anni universitari. O a piedi, lungo il portico di S. Luca, per arrivare dalla Madonna. Anzi, sono ancora in debito di un pellegrinaggio!)

Niente da dire, per carità. Cucina ottima, spazi verdi, ristrutturazione all’insegna del buon gusto.

E devo riconoscere che questa dittatura da recensione selvaggia, questo strapotere delle stelle di Tripadvisor, questo abuso di punti esclamativi, questo scroscio di “dove andremo a finire” e “non mi è piaciuto per niente” fatti piovere senza pietà su tutti gli esercizi commerciali e turistici del globo, ha un che di vigliacco e ingiusto.

Fatte queste premesse, però, non posso tacervi che a Il Ciuffo, l’agriturismo cui accennavo che si trova sopra la città felsinea, ci si godrà pure il fresco e si gusteranno degli ottimi tortelli. Si potranno conoscere persone interessantissime dalla conversazione gradevolissima e tutto quel che vuoi. Ma per entrare in piscina bisogna fare la coda. Sì. La coda.

Sentite qua, lo dicono loro!

“il lavoro al Ciuffo non manca. Anzi, ogni weekend i gestori registrano il tutto esaurito, con la coda per entrare in acqua. Oltre, infatti alla parte riservata a chi alloggia, anche questa rigorosamente no kids, l’agriturismo mette a disposizione ogni giorno 80 ingressi in piscina per chi vuole solo rinfrescarsi”. (dal Corriere.it, le pagine di Bologna)

Ora, non so se per ovviare al fastidioso inconveniente abbiano provveduto ad installare un efficace distributore di numeretti, uno dei più potenti peace- keaper mai brevettato del secondo e terzo millennio; fatto sta’ che se la calura ti assale e il refrigerio è lì a portata di pancia, che ti basterebbe un tuffo, anche a candela, come prevede l’etichetta del turista acquatico che entra in vigore dal limite estremo del bordo piscina, ebbene non puoi darvi seguito. Non subito.




Leggi anche:
Il tempo di vacanza e il suo significato antropologico

Ti tocca aspettare il tuo turno, come in posta. E questo può dare parecchio fastidio. Perché siamo tutti vacanzieri terminali, sempre appena arrivati e già quasi pronti a ripartire. E buttare il tempo in coda dietro ad altre schiene ancora bianche e sudaticce non è quello che ci si meriterebbe in un luogo di ristoro. Che poi, mentre aspetti, ci fossero almeno dei bimbi saltellanti, qualche vivace ragazzino con le pistole ad acqua che inavvertitamente ti spruzzi dietro la nuca. O una bimba riccioluta con le bolle di sapone…

Niente. Nemmeno quello.

Il Ciuffo è fieramente, stoicamente,No Kids.

Che ci sia sfuggita una nuova carta dei diritti dell’adulto che preveda l’assenza totale di rumori, schizzi, scivolate, capricci e che imponga il divieto di accesso ai bambini invocando il supremo interesse degli over 50 a starsene tranquilli?




Leggi anche:
Lettera alla signora infastidita dai miei figli a Messa

Che la vita tutta rose e fiori sia diventata non più un miraggio ma una realtà a portata di mano almeno in vacanza?

In realtà ci basterà aspettare. Quando intorno a noi ci sarà solo silenzio, rose e fiori, anche di plastica, saremo al cimitero. Tranquilli l’accesso lì è permesso a tutti.

Tags:
adultifamigliaturismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni