Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Eugenio Scalfari boccia gli atei e si scontra con Socci e Augias

@DR
Condividi

Il fondatore di La Repubblica affossa l’ateismo puro e si definisce non credente

Ne parla in un’intervista sui migranti a Papa Francesco (La Repubblica, 7 luglio):

«Il Papa naturalmente sa che io sono non credente, ma sa anche che apprezzo moltissimo la predicazione di Gesù di Nazareth che considero un uomo e non un Dio. Proprio su questo punto è nata la nostra amicizia. Il Papa del resto sa che Gesù si è incarnato realmente, è diventato un uomo fino a quando fu crocifisso. La “Resurrectio” è infatti la prova che un Dio diventato uomo solo dopo la sua morte ridiventa Dio».

«Queste cose ce le siamo dette molte volte ed è il motivo che ha reso così perfetta e insolita l’amicizia tra il Capo della Chiesa e un non credente».

“DEL TUTTO ATEO”

Scalfari è finito nel mirino del giornalista Socci su Libero (30 luglio): «Non è chiaro da quando e perché Scalfari ha smesso di essere ateo. Né si capisce perché gli atei gli siano venuti in tale antipatia».

Socci riporta un’intervista che ha rilasciato ad Attilio Giordano ed è uscita sul “Venerdì di Repubblica” il 15 gennaio 2016, a proposito del suo libro “L’allegria, il pianto, la vita”.

Domanda: “Sei ateo o agnostico?”. Risposta di Scalfari: “Del tutto ateo. L’ho detto anche al Papa”.

«Ora, d’improvviso, proclama che l’ateo ha “un Io che non pensa”, addirittura “un Io di stampo animalesco” e dice che gli atei ricordano “lo scimpanzé dal quale la nostra specie proviene”».

“NON NE HO MAI INCONTRATI…”

E contro il nuovo “ateismo” di Scalfari sono arrivati anche gli strali di  Augias che risponde nella sua rubrica, sempre su La Repubblica, ad un lettore che si dissociava da Scalfari.

«Sono anch’io tranquillamente ateo – replica Augias al lettore – non odio nessuno, anche perché l’età in questo aiuta… Non so quali atei abbia conosciuto Eugenio Scalfari per descriverli in termini così crudi».

«Atei di questo tipo – osserva – non ne ho mai incontrati. La descrizione (di Scalfari, ndr) richiama al più certi anticlericali di fine Ottocento, che quando non diventavano delle macchiette potevano dar vita a episodi di autentica ferocia».

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni