Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Kim Kardashian da regina dei selfie col pancione a campionessa dell’utero in affitto

Condividi

Kim Kardashian, la regina più famosa e formosa del web, campionessa di selfie, e suo marito Kanye West, già genitori di North e Saint, si sono rivolti ad una madre surrogata per avere un terzo figlio.

Ecco un’altra coppia dello star system che si aggiunge alla triste lista dei ricchi che pagano i poveri per ottenere un bambino. Che mancanza di fantasia! Avrebbe fatto più clamore un titolo del genere: “Kim Kardashian e Kayne West adottano un bambino”. Non credete? E invece care lettrici e cari lettori, ci viene servita la solita minestra dei falsi diritti.

45.000  DOLLARI ALLA MADRE SURROGATA

La mamma selezionata (nello stesso modo con cui si sceglie un prodotto) è una giovane ventenne di San Diego già incinta di tre mesi, come leggiamo dal sito del Messaggero (Il Messaggero, 27 luglio 2017). L’identità della ragazza è rimasta segreta ma la somma di denaro che riceverà per la gravidanza la conosciamo grazie a tmz.com.

Il sito di Vogue decide di non pubblicare la cifra:

“Fortunatamente, il nome della persona che darà alla luce il terzogenito della famiglia Kardashian è rimasto coperto dal giusto riserbo, ma non altrettanto si può dire, invece, di alcuni dettagli economici legati alla maternità di Kim riportati dal tabloid TMZ. Su cui, ci perdonerete, ci sentiamo davvero di sorvolare”. (Vogue, 27 luglio 2017)

Invece noi caro Vogue vogliamo scriverlo a chiare lettere il compenso, non vogliamo sorvolare nemmeno un po’: 45mila dollari.

Non fatevi ingannare dalla tiritera del rimborso spese perché non sta in piedi nemmeno con lo scotch.

Siamo stufi di questo perbenismo dei giornali glamour, che si sperticano in auguri e congratulazioni e non hanno il coraggio di dire tutta la verità. Infatti l’articolo di Vogue conclude così: “Tanti auguri a mamma Kim e papà Kanye, in attesa di nuovi aggiornamenti sul loro nuovo, e coraggioso, percorso”.

Coraggioso? Bè, in effetti ci vuole un coraggio sfacciato per arrivare ad affittare una donna e farla diventare madre per realizzare un proprio desiderio.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni