Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconStile di vita
line break icon

Una coppia sulla via del perdono

©Charles Plumey Faye

Marie de Ménibus - pubblicato il 31/07/17

Perché era così importante che suo marito le confidasse il suo segreto nell’oratorio della vostra parrocchia?

È una parrocchia che amiamo molto, che ha molto senso per noi, è un luogo intimo. E l’oratorio, perché spesso vado a pregare davanti al Santissimo Sacramento. All’epoca, dedicavo già un’ora a settimana all’adorazione. In breve, ci siamo ritrovati nell’oratorio, la tensione era enorme, sentivo che quella confidenza non sarebbe stata facile da accogliere ma pregavo per preparare il mio cuore e reagire nel modo più giusto possibile. Senza piaggeria, senza compatimenti, senza collera. Mi appoggiavo alla persona di Gesù perché mi desse i suoi occhi per guardare Jean Renaud, le sue orecchie per ascoltarlo, le sue parole per accoglierlo bene. Ma quando Jean Renaud mi ha detto dell’esistenza di suo figlio Vicente, nato 14 anni prima, la presenza del Santissimo Sacramento non ha attenuato la pugnalata che ho sentito nella schiena. Non fu l’esistenza del ragazzo ad annientarmi, ma il non-detto. Perché aver dubitato del mio amore? Mancanza di fiducia? Perché aver tanto insistito sulla nozione di verità e di trasparenza, prima di sposarci? Per contro, il Santissimo Sacramento mi ha offerto un barlume di speranza: alla fine, Jean Renaud era pienamente in verità.

Parla del sostegno di Gesù. La Vergine Maria è pure lei presente nel vostro cammino: in che modo?

Quando le mie crisi di gelosia hanno avuto inizio, sono andata alla libreria La Procure a compre due libri: “Essere liberi. Per essere veramente sé stessi” e “Trovare la mia fonte interiore”, del monaco Anselm Grün. Cercandoli nel negozio, mi sono bloccata davanti all’immagine di “Maria che scioglie i nodi”. Mi ha mandata in tilt: la Vergine poteva aiutarmi a sciogliere i miei nodi. Questa novena – la recitazione di un rosario abbinato a una preghiera variabile di giorno in giorno – mi ha accompagnata durante tutti questi anni di dubbi e di gelosia. E la cosa più incredibile è che sulla porta della mia stanza, al foyer de carità La Flatière, c’era scritto “Maria, Madre del Bell’amore”, le prime parole di una delle preghiere di questa novena. Mi sono sentita sostenuta da lei. Maria non ha mai cessato di accompagnarmi, per l’avvenire. Il suo sostegno è stato prezioso perché Jean Renaud mi aveva proibito di parlare di Vicente a chicchessia. Aveva paura della reazione dei suoi bambini, delle nostre famiglie. Voleva proteggerli. Ma per me proteggerli significava essere veri con loro, evitare il veleno inutile che un segreto di famiglia può far nascere nei cuori. Serbare il segreto è quindi stato insopportabile. Avevo l’impressione di portare la croce con lui, di essere divenuta sua complice. Fortunatamente, nell’arco di tre mesi è arrivata la luce.

Lei dice che il Signore vi ha messi ai piedi della vostra fede. Che vuol dire?

In certi punti di questo cammino, quando ho voluto accelerare le cose, ho sentito che il Signore mi metteva i bastoni tra le ruote. Nulla di tutto quanto io mettevo in cantiere perché Jean Renaud incontrasse suo figlio, o che mio suocero ne venisse a conoscenza, funzionava. Andavo troppo veloce, rispetto a quello che era capace di fare mio marito. Come un contraccolpo, questo silenzio imposto mi ha permesso di preparami dolcemente all’esistenza di suo figlio, di elaborare il lutto di un primo schema di famiglia ideale.

E poi altre volte avete ricevuto delle grazie…

Sì, misteriosamente ci sono state delle grazie: la bella reazione dei nostri figli, la personalità meravigliosa di Vicente, l’intesa spontanea tra loro, l’assenza totale di gelosia tra Lourdès, la madre di Vicente, e me, l’affetto e l’accoglienza della sua famiglia (suo suocero, le sue sorelle, sua nonna…). Ma pure l’accoglienza calorosa che la mia famiglia ha riservato a Jean Renaud. Tra i nostri amici stretti ci sono state meraviglie di benevolenza, delle persone che ci hanno portato nella loro preghiera. Fortuna che ci sono state queste grazie, perché il cammino del perdono, dell’amore e della fiducia è stato molto lungo. È stato necessario perdonare questo non-detto, il veleno inutile della mia gelosia e questi tre anni di silenzio forzato.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coppiamatrimonioperdono
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni