Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 09 Maggio |
Santa Maddalena di Canossa
home iconStorie
line break icon

Una città si unisce ogni sera per mandare un dolce messaggio ai bambini malati

AP

Zelda Caldwell - pubblicato il 27/07/17

La tradizione è iniziata come un arrivederci speciale a un paziente dell'ospedale

Ogni sera, alle 20.30, i pazienti dell’Hasbro Children’s Hospital di Providence (Rhode Island, Stati Uniti) possono guardare fuori dalla finestra e vedere le luci che brillano in tutta la città in un messaggio riservato a loro. Il messaggio, che alcuni pazienti aspettano di vedere per tutta la giornata, è semplice: “Vi pensiamo”.

The Good Lights Project è un’idea di Steve Brosnihan, disegnatore dell’ospedale. Nel 2010, dopo che aveva fatto amicizia con un adolescente che stava per lasciare l’ospedale, ha detto al ragazzino di guardare fuori dalla finestra una certa fermata dell’autobus quella sera. Brosnihan è andato lì con la bicicletta all’ora concordata e ha acceso e spento le luci. Con sua sorpresa, il ragazzino ha acceso e spento le luci della sua stanza in risposta, come riferisce Reader’s Digest.

Brosnihan ha preso allora l’abitudine di dare la buonanotte ai bambini in ospedale ogni sera in quel modo, e con il tempo il progetto ha preso piede in città.

Oggi 20 gruppi vi partecipano ufficialmente accendendo e spegnendo le luci ogni sera alle 20.30.

Abigail Waldron, di 10 anni, che ha assistito alle Good Night Lights quando è stata in ospedale per un trattamento contro la leucemia, ha detto alla WCVB: “Mostra che qualcuno ti dice ‘Buonanotte’ e ti aiuta in tutta la tua esperienza in ospedale. Guardi fuori dalla finestra e vedi tutte quelle luci…”.

Le organizzazioni coinvolte non sono obbligate a partecipare ogni sera, ma la maggior parte lo fa.

“Sarebbe molto difficile non farlo una volta che si è iniziato”, ha detto Brosnihan al Reader’s Digest. “Lo fai per mostrare quanto tieni ai bambini e alle famiglie che sono in ospedale e vivono un momento difficile. Se smetti significa che non te ne importa poi tanto”.

I più piccoli pensano che sia magia, i più grandi rimangono commossi dal fatto che qualcuno pensi a loro, ha detto Brosnihan. “Le reazioni più belle sono quelle dei bambini che restano veramente sorpresi dal fatto che la gente si prenda un minuto di tempo per fare qualcosa per loro perché sono in ospedale”.

Alcuni degli spettacoli più belli delle Good Night Lights avvengono il lunedì e il mercoledì, quando mostrano il proprio sostegno ai piccoli i dipartimenti di Polizia di Providence ed East Providence.

Il movimento si sta diffondendo negli Stati Uniti, e attualmente anche la Polizia di Orlando (Florida) ha avviato un proprio programma.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
bambinimalattiaospedalesolidarieta
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni