Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 30 Novembre |
Sant'Andrea
home iconNews
line break icon

Trovato il tatuaggio di un santo cristiano su una mummia egizia

The Telegraph / YouTube

Zelda Caldwell - pubblicato il 24/07/17

La TAC rivela che la donna sudanese aveva sulla gamba l'immagine dell'arcangelo Michele

I resti mummificati di una donna egiziana, scoperti in un cimitero vicino alla riva del Nilo, ha rivelato un fatto sorprendente: la donna aveva un tatuaggio dell’arcangelo Michele.

The Telegraph / YouTube

Le TAC realizzate dal British Museum hanno rivelato che la donna, vissuta in Sudan verso il 700 d.C., aveva un tatuaggio all’interno della coscia (non si sa se fosse lì perché non doveva essere visto).

Il tatuaggio rappresenta una croce in cima a un simbolo che rappresenta l’arcangelo Michele e combina in un simbolo le lettere che formano il nome Michele (MIXAHΛ) in greco o copto (le due lingue usano un alfabeto molto simile).

The Telegraph / YouTube

Secondo il British Museum, il tatuaggio suggerisce che la donna sudanese era di fede cristiana e aveva sperato di mettersi sotto la protezione dell’arcangelo, uno dei santi patroni della Nubia.

Il monogramma di San Michele è stato scoperto in Nubia sulle mura delle chiese e nel vasellame, ma i ricercatori sono rimasti sorpresi dal fatto di trovarlo in un tatuaggio.

L’uso di tatuaggi per indicare la propria fede è diffuso anche oggi tra i copti, molti dei quali hanno una piccola croce tatuata all’interno del polso.

La mummia era parte di una mostra presso il British Museum che ha mostrato le immagini delle TAC delle mummie trovate lungo il Nilo. Secondo quanto riportato dal Telegraph, in preparazione alla mostra, aperta nel 2014, le mummie sono state portate di notte negli ospedali per le TAC e le radiografie.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
san michele arcangelosanto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
CHRISTMAS MASS
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale anticipata: dopo il governo, ...
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
MEDALLA MILAGROSA
Corazones.org
Pregate oggi la Madonna della Medaglia Miraco...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Philip Kosloski
A cosa somiglia davvero il Paradiso secondo s...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni