Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconApprofondimenti
line break icon

L'idolatria moderna: raramente confessata, o perfino presa in considerazione

Nuvolanevicata | Shutterstock

padre Robert McTeigue, SJ - pubblicato il 24/07/17

C’è stato un periodo in cui l’idolatria era la norma. Con l’avvento del cristianesimo, la religione dell’unico Dio ha influenzato individui, culture e Nazioni. Quell’epoca è ormai passata. Negli ultimi decenni ci siamo spostati verso quella che molti almeno in Occidente chiamano “era post-cristiana”.

Tom Gilson ci mette in guardia dall’usare questa definizione: “Un termine come ‘post-cristiano’ non sarebbe mai stato destinato a durare molto. Le grandi culture non sono note per quello che erano, ma per quello che sono (chi definisce l’Europa medievale post-pagana?) Per qualche decennio ha avuto un senso descrivere la cultura occidentale in termini del cristianesimo che si stava lasciando alle spalle, ma ora una nuova fede ha messo totalmente da parte quella vecchia”.

La “nuova fede” di cui parla Gilson è “l’adorazione di sé”, il rendere idoli noi stessi e i nostri desideri egoisti. Ci sono tanti dèi quanti sono gli esseri umani, e questi dèi entreranno inevitabilmente in conflitto.

“Quando gli dèi lottano tra loro, gli uomini devono morire”. Nel tentativo di “liberarci” dal Dio vivente ci siamo “liberati” nella legge della giungla.

La Chiesa ci offre una guida chiara su quello che ci chiede il Primo Comandamento, per poter vivere con le giuste priorità: dobbiamo al Dio vivente un’adorazione degna. Dobbiamo a Dio vite vissute con fede, speranza e amore. Oggi sedetevi e fate una lista per rispondere a questa domanda: “Se la mia vita fosse davvero formata, informata e trasformata dal Primo Comandamento, come sarebbe diversa da come l’ho vissuta nell’ultimo anno?” Siate onesti, specifici e affidabili – condividete questa lista con il Signore nella preghiera e con un amico in confidenza. Impariamo la lezione da quella bambina malata che sa che non può permettersi di mettere qualcos’altro al primo posto.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
idolatria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni