Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Gennaio |
Sant'Agnese
home iconChiesa
line break icon

3 donne che prima di diventare sante sono state indemoniate

Cristina-di-stommeln-beata-eustochio-mariam-baouardy

Dominio pubblico/Facebook-Beata Eustochio/Chris06 CC

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 21/07/17

TRAVESTITO DA SAN BARTOLOMEO

Leggiamo che cosa scrive, la biografia: «Tenendosi una volta ai piedi del suo letto sotto l’apparenza di san Bartolomeo apostolo, il diavolo le disse: “Dal momento che desideri così vivamente giungere al regno dei cieli, sono venuto a mettermi d’accordo con te affinché tu ti distrugga e così tu sia una martire di fronte a Dio”. Questa tentazione durò circa sei mesi».




Leggi anche:
Come vive una persona posseduta dal demonio?

LA VISIONE DI GESU’

La liberazione, parziale e temporanea, avvenne in maniera quasi miracolosa. Facendosi forza andò a messa, e «Un giorno, all’elevazione dell’ostia, vide il Bambino Gesù nelle mani del prete: “Sono Gesù Cristo – le disse – il tuo sposo, vero Dio e vero uomo”. Vedendo e sentendo questo, sentì il cuore venirle meno, e quando rinvenne, la luce della fede si manifestò nella sua anima e fu sbarazzata dei suoi dubbi».

2) LA POSSESSIONE DELLA BEATA EUSTOCHIO

Con una straordinaria quantità di understatement quella della beata Eustochio, giovane donna della Padova ricca, gaudente e mondana del XV secolo, si può definire una vita tragica.

La sua nascita non fu proprio legittima, Lucrezia Bellini nacque a Padova nel 1444, da una monaca del monastero benedettino di San Prosdocimo e da Bartolomeo Bellini; a quattro anni il demonio s’impadronì del suo corpo, senza toglierle l’uso della ragione, tormentandola praticamente per tutta la vita.

PAURA NEL CONVENTO

A sette anni fu affidata alle monache di San Prosdocimo che gestivano nel monastero una forma di educandato. A 18 anni ottenne la consacrazione come suora benedettina e prese il nome di Eustochio. Ma furono anni terribili nel convento. Perché la presenza demoniaca che perseguitava Lucrezia scatenava continuamente il panico tra le religiose: da una strana malattia di cui fu improvvisamente affetta la badessa a ad aggressioni violente del diavolo a tutte le suore presenti.




Leggi anche:
Gli indemoniati sono in realtà malati mentali?

“SI CONTORCEVA COME UNA SERPE”

Ecco, dalla sua biografia, la descrizionE di un momento di possessione della Beata: «Stralunata negli occhi, co’ crini sparsi e rabbuffati, col volto di mille colori, ora digrignava orribilmente i denti, ora tutta dibatttevasi smaniosamente, e contorcevasi come una serpe, e balzava talvolta in alto come una palla, in segno dell’estrema violenza che le faceva il suo spietato tiranno. Tutta la casa era in confusione e in tumulto. Le Monache correvano qua e là sbigottite, ed altre si nascondevano per paura, altre fremevano per dispetto».

LEGATA AD UNA COLONNA

Eustochio venne legata ad una colonna per molti giorni. «E sicuramente non furono giorni felici: “nè può spiegarsi abbastanza quanto in questo tempo ella soffrisse dal suo crudo carnefice. Parevale che ora gli stracciasse brano a brano le viscere, ora facesse forza per strangolarla. Talvolta la percoteva aspramente, e con tanta rabbia, che sotto la tempesta de’ colpi veniva meno, e si sentiva morire».

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
diavolosanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
2
LEANDRO LOREDO
Esteban Pittaro
Morire con un sorriso, seminando santità anche in ospedale
3
PIENIĄDZE ZA MSZĘ
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Stipendio dei preti, quanto guadagnano? Quei ...
4
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha mai fallito
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
DIAKON
Arcidiocesi di San Paolo
Perché un pezzo di Ostia consacrata viene collocato nel calice?
7
Gelsomino Del Guercio
Il viaggio nell’Aldilà di Gloria Polo: Gesù mi ha mostrato il “Li...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni