Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Beato Charles de Foucauld
home iconFor Her
line break icon

Anche i bambini russano

Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 18/07/17

Si tratta del sintomo più lieve e frequente tra i disturbi respiratori ostruttivi nel sonno. Ecco quando preoccuparsi

Bambino Gesù

Il russamento è il sintomo più lieve e più frequente tra i disturbi respiratori ostruttivi nel sonno e colpisce all’incirca un bambino su dieci. Esso viene considerato “abituale” se presente per più di 3-4 notti a settimana e “primario” se non si associa ad apnee, risvegli, alterazione degli scambi gassosi. La causa più frequente di russamento e, più in generale, di disturbi respiratori ostruttivi in età pediatrica è l’ipertrofia adenotonsillare, ovvero l’ingrossamento di tonsille e adenoidi. Altre cause sono l’obesità, la presenza di malformazioni cranio-facciali (comprese le malocclusioni dentarie) e le malattie neuromuscolari.

I RISCHI DEL RUSSAMENTO

Non tutti i bambini che russano presentano disturbi respiratori nel sonno. Nel 37% dei casi il russamento può, però, evolvere verso la sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. Questa sindrome è caratterizzata dalla presenza di episodi di ostruzione più o meno completa delle vie aeree superiori, si associa ad alterazione degli scambi gassosi e può peggiorare la qualità del sonno. Il 7% dei soggetti può addirittura sviluppare una forma moderata-grave di apnee, soprattutto se è presente contemporaneamente sovrappeso o obesità. In un terzo circa dei bambini il russamento persiste fino all’adolescenza mentre in un altro terzo si risolve spontaneamente. Gli studi più recenti hanno dimostrato che i bambini con russamento possono presentare deficit cognitivi e disturbi comportamentali simili a quelli di bambini con apnee ostruttive nel sonno e che il russamento può avere effetti sul sistema cardiovascolare, in particolare favorendo l’aumento dei valori della pressione arteriosa.




Leggi anche:
Fate la nanna, bambini! Consigli ed errori da evitare

  • 1
  • 2
Tags:
bambinidormiresonno
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni