Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Le 21 cose più comuni che la gente confessa prima di morire

Alyssa L. Miller-CC
Condividi

Quanta saggezza…

1. Ho dato il cattivo esempio, e purtroppo c’è chi mi ha imitato.
2. Il dolore davanti al quale sono rimasto indifferente.
3. Le persone che ho ferito o alle quali ho provocato un danno in qualche modo.
4. Le parole sciocche o volgari che mi sono uscite dalla bocca.
5. Le promesse che non ho mantenuto.
6. Le cose che ho comprato, di cui non avevo bisogno e che non ho mai usato.
7. Il tanto tempo e i tanti sforzi che mi ci sono voluti per concedere il perdono.
8. I momenti in cui avrei potuto e dovuto pregare di più, e soprattutto con più amore.
9. Non ho corretto in tempo chi avrei dovuto educare meglio.
10. Ho taciuto tante parole di riconoscimento, lode o incoraggiamento nei confronti di chi le meritava e ne aveva bisogno.
11. Sono fuggito tante volte dalla Croce.
12. La solitudine di Cristo nel tabernacolo mi fa male.
13. Mi sono lamentato molto più di quanto ho ringraziato.
14. Ho attribuito i trionfi a me e gli insuccessi alle circostanze.
15. Sono stato complice di scherzi contro Dio, la fede o la Chiesa.
16. Tanto tempo semplicemente perduto, tempo che non posso più recuperare!
17. Ho turbato l’innocenza di qualcuno o ho bloccato i sogni di qualcun altro.
18. Ho approfittato di qualcuno che mi voleva bene per trarne qualche profitto.
19. Ho goduto dell’adulazione pur sapendo che è falsa.
20. Non ho fatto visita a certe persone perché mi sembravano poco interessanti, educate o utili.
21. Non ho amato. Avrei potuto e dovuto amare molto di più Dio e moltissimo di più il mio prossimo.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni