Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 09 Maggio |
Santa Maddalena di Canossa
home iconChiesa
line break icon

In quali momenti della Messa bisogna chinare il capo?

M.MIGLIORATO/CPP/CIRIC

26 février 2017 : Un homme, originaire de Côte d'Ivoire, prie lors de la messe célébrée en l'église Sant'Emerenziana à Rome, Italie. February 26, 2017: A man from the Ivory Coast prays during the Mass in the church of Sant'Emerenziana in Rome, Italy.

A Fé Explicada - pubblicato il 17/07/17

Dettagli che esprimono la nostra profonda devozione

Posso affermare con certezza che praticamente nel 99% delle comunità che visito, quando il sacerdote pronuncia il nome della Vergine Maria durante la Messa nessuno china il capo, probabilmente per mancanza di istruzione liturgica. I pochi che lo chinano sono accoliti. A volte non china il capo neanche il sacerdote.

Chinare la testa vuole esprimere “la reverenza e l’onore che si attribuiscono alle persone o ai loro simboli” (P. Aldazábal, già presidente del Centro di Pastorale Liturgica di Barcellona).

L’istruzione del Messale romano dice che bisogna chinare il capo quando il sacerdote dice:
– “La Vergine Maria, Madre di Dio…”
– “Per il nostro Signore Gesù Cristo”
– “… vi benedico in nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo”.

Nella benedizione finale, tutti devono chinare il capo, anche se il sacerdote o il diacono non lo indicano.

“Se si usa l’orazione sul popolo o la formula della benedizione solenne, il diacono dice: Inchinatevi per la benedizione…” (Ordinamento Generale del Messale Romano 185).

Volete saperne di più sulle norme liturgiche e il loro senso? Consultate l’Ordinamento Generale del Messale Romano.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
liturgia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni