Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 26 Febbraio |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

In quali momenti della Messa bisogna chinare il capo?

February 26 2017 : Card. Jean-Pierre Kutwa, Archbishop of Abidjan (Ivory Coast), takes possession of the diaconate of the Sant’Emerenziana in Rome.

M.MIGLIORATO/CPP/CIRIC

26 février 2017 : Un homme, originaire de Côte d'Ivoire, prie lors de la messe célébrée en l'église Sant'Emerenziana à Rome, Italie. February 26, 2017: A man from the Ivory Coast prays during the Mass in the church of Sant'Emerenziana in Rome, Italy.

A Fé Explicada - pubblicato il 17/07/17

Dettagli che esprimono la nostra profonda devozione

Posso affermare con certezza che praticamente nel 99% delle comunità che visito, quando il sacerdote pronuncia il nome della Vergine Maria durante la Messa nessuno china il capo, probabilmente per mancanza di istruzione liturgica. I pochi che lo chinano sono accoliti. A volte non china il capo neanche il sacerdote.

Chinare la testa vuole esprimere “la reverenza e l’onore che si attribuiscono alle persone o ai loro simboli” (P. Aldazábal, già presidente del Centro di Pastorale Liturgica di Barcellona).

L’istruzione del Messale romano dice che bisogna chinare il capo quando il sacerdote dice:
– “La Vergine Maria, Madre di Dio…”
– “Per il nostro Signore Gesù Cristo”
– “… vi benedico in nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo”.

Nella benedizione finale, tutti devono chinare il capo, anche se il sacerdote o il diacono non lo indicano.

“Se si usa l’orazione sul popolo o la formula della benedizione solenne, il diacono dice: Inchinatevi per la benedizione…” (Ordinamento Generale del Messale Romano 185).

Volete saperne di più sulle norme liturgiche e il loro senso? Consultate l’Ordinamento Generale del Messale Romano.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
liturgia
Top 10
See More