Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Volete migliorare il vostro rapporto di coppia? Care mogli, ecco 10 consigli per voi!

Condividi
Mi ricordo una vecchia puntata di Grey’s Anatomy in cui venivano soccorsi al Seattle Grace Hospital (l’ospedale dove è ambientata la serie tv statunitense) una coppia di sposi insieme al cameriere che li serviva da più di trent’anni nel loro ristorante preferito. Era crollato il tetto del locale proprio durante la serata di san Valentino provocando diversi feriti. Durante l’operazione del marito, se non ricordo male, il cameriere prende coraggio e dichiara il suo amore (nutrito da una vita) alla signora. Le confida inoltre il suo dispiacere nei confronti del marito noioso che è solito scegliere i piatti da ordinare anche per lei, e poi le fa notare che a cena la coppia è spesso in silenzio, che mangiano senza dirsi una parola. Forse perché non hanno più nulla da raccontarsi? Insinua l’astuto innamorato! Gli specializzandi chirurghi origliano le confidenze del cameriere e fanno una scommessa. Scommettono un po’ di dollari che la donna cadrà nelle braccia del suo corteggiatore. Alla fine della puntata Meredith, una delle protagoniste della serie, entra nella stanza della signora che la guarda negli occhi e le dice inaspettatamente:

«Io ho fatto una scelta tanti anni fa, una promessa, ho sposato mio marito, l’uomo che amo. Mi fa piacere che ordini per me perché conosce i miei gusti, sa ciò che mi piace, e stare qualche volta in silenzio a tavola senza dover per forza parlare è così rilassante».

Tante volte quello che sembra noioso nel matrimonio, soprattutto nei momenti di maretta e nervosismo, è invece molto intimo, rassicurante e pieno di bellezza e conoscenza profonda. Non trovate?

Noi spose siamo campionesse mondiali di lamento carpiato con doppio avvitamento: brontoliamo con il marito per il quadro che non ha ancora appeso alla parete, per i panni che lascia abbandonati sul letto, perché “ci fosse una volta che accendi una candela per creare un’atmosfera romantica”, perché “fosse per te staremmo sempre chiusi in casa!”, perché “sì, il posto non è male! Ma l’aria condizionata è esagerata e dovresti sapere che mi fa venire il mal di testa” e mille altre pentole di fagioli. E la testa gliela facciamo scoppiare noi! 🙂

Oggi, invece che lagnarci per il marito non sempre scattante e perfetto, pensiamo alle cose che possiamo tenere a mente per rendere ancora più Wow il nostro rapporto di coppia. E poi se il Signore ci ha dato proprio quello sposo, non credete che un motivo ci sarà? È la nostra corsia preferenziale per diventare sante, e viceversa 😉

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.