Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 28 Gennaio |
San Tommaso d'Aquino
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Se Dio è immutabile, non prova gioia, tristezza o fastidio?

web-god-rust-s-edwards-cc

S Edwards / CC

Padre Henry Vargas Holguín - pubblicato il 13/07/17

Una persona impassibile non si altera o si turba o mostra qualche emozione di fronte a qualcosa che produrrebbe turbamento o susciterebbe qualche emozione. Purtroppo l’impassibilità ha, per un’interpretazione errata, una connotazione negativa, perché viene collegata all’indifferenza o all’insensibilità, o all’apatia, o alla mancanza d’azione.

In Dio l’impassibilità non significa mancanza di azione o disinteresse o cose simili. Il fatto che Dio sia immutabile o impassibile non vuol dire, ad esempio, che sia inerte, inattivo o estatico.

Dio non cambia, è l’essere umano a cambiare. L’essere umano sarà sempre mutevole. Le nostre decisioni, i nostri propositi e le nostre azioni dipendono dalle circostanze, il nostro carattere è debole e le nostre emozioni cambiano costantemente.

Dio è immutabile. Non muta né nei suoi attributi né nei suoi propositi e nelle sue promesse. Ciò vuol dire che non smetterà mai di essere chi è. Se Dio è immutabile sarà sempre lo stesso, e tutti i suoi attributi saranno sempre gli stessi. In relazione all’essere umano, Dio sarà sempre, tra le altre cose, imparziale, giusto e misericordioso.

Se l’uomo rimane nel suo peccato, e peggio ancora in un peccato crescente, Dio applicherà la sua giustizia, ma se l’uomo si converte, cominciando con il pentimento, Egli applicherà la sua misericordia. Non è quindi Dio a cambiare, ma è l’essere umano che cambia nel suo essere e nel suo modo di relazionarsi con Lui.

L’immutabilità di Dio è quindi come un’arma a doppio taglio: come la sua misericordia può suscitare fiducia, la sua giustizia può infondere inquietudine o timore. Perché? Perché se Dio è giusto e ha promesso di esercitare la sua fiducia “castigando” (sapendo intendere il castigo) il malvagio a causa del suo peccato, allora Egli compirà quanto promesso e non ci saranno seconde opportunità il giorno del Giudizio.

Al contrario, se Dio ha promesso di perdonare chiunque riponga la sua fiducia in Lui, con tutto ciò che implica, allora sappiamo che lo farà e che la vita eterna è una certezza.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
diosentimentiuomo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni