Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Drammatica confessione di un ex tossicodipendente

BlueSkyImage | Shutterstock
Condividi

Questa storia ci ricorda che la fede non è un'idea, ma l'incontro con un evento

All’inizio, da protestante ostinato, rifiutavo di rivolgermi ai sacerdoti dicendo “padre”, ma presto ho iniziato a vedere come i cattolici vivessero davvero il Vangelo, e nella mia prima Messa, inginocchiandomi davanti alla Santa Eucaristia, ho trovato finalmente la pace di Cristo, quella pace che il mondo non può dare.

All’inizio dell’essere cristiano non c’è una decisione etica o una grande idea, bensì l’incontro con un avvenimento, con una Persona, che dà alla vita un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva. Nel suo Vangelo Giovanni aveva espresso quest’avvenimento con le seguenti parole: ‘Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui … abbia la vita eterna’ (3, 16)
Papa Benedetto XVI, Deus caritas est

Sono stato accolto nella Chiesa cattolica nella Veglia pasquale di quest’anno, e sto solo iniziando a cogliere i suoi gloriosi tesori spirituali. Dio mi ha anche benedetto con un’amorevole nuova famiglia spirituale, in parrocchia, nel Verbum Dei, e offrendomi quello che ritenevo fosse impossibile – un essere umano che mi ama nonostante il mio passato e che vuole condividere una vita con me nonostante le gravi incertezze che si profilano. La nostra unica certezza, dopo tutto, è Dio. Che grazia straordinaria, che ha salvato una persona spezzata come me. Una volta ero perduto, ma ora sono stato ritrovato. Ero cieco ma ora vedo. Proprio come dice il canto Amazing Grace: Amazing Grace! How sweet the sound. That saved a wretch like me! I once was lost, but now I am found.
Was blind but now I see.

Se dovessi incontrare i mercanti di schiavi che mi hanno rapito e perfino quelli che mi hanno torturato, mi inginocchierei e bacerei le loro mani, perché se non fosse accaduto tutto questo oggi non sarei cristiana e religiosa.
Santa Giuseppina Bakhita

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.