Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Perché monaci e suore si vestono di colori diversi?

Condividi

La storia e il significato dietro i tanti colori della vita religiosa

Esiste uno stereotipo, spesso perpetuato dagli show televisivi e dai film, in base al quale le suore indossano sempre abiti neri e i monaci sai marroni. Quando si assiste agli eventi ecclesiali più affollati, però, si nota subito che non è così.

La varietà delle congregazioni religiose è enorme, ed è facile confondersi quando si cerca di decifrare a quale ordine religioso appartenga un monaco o una suora in particolare, e quindi vorremmo offrire una sorta di guida molto basica di quattro dei principali Ordini religiosi.

La maggior parte delle comunità religiose i cui membri indossano un abito ricade in una di queste categorie o è almeno lontanamente collegata a una di loro. Ovviamente ne esistono molte di più, ma cercare di spiegare gli abiti religiosi delle migliaia di congregazioni di tutto il mondo sarebbe quasi impossibile.

Benedettini

Andreas Arnold | DPA | AFP/St. Walburga Abbey, CO
Sr. Andrea Staderman, OSB/Abbess Maria-Michael Newe, OSB

Istituiti nel VI secolo da San Benedetto da Norcia, i Benedettini si vedono in genere con abiti neri che consistono in una tunica, uno scapolare lungo fino a terra e una cintura di pelle. I monaci hanno dei cappucci, le religiose il velo, ed è spesso negli indumenti che coprono il capo che le comunità religiose si differenziano le une dalle altre.

Un altro elemento distintivo dell’abito benedettino è l’assenza di un rosario ad esso attaccato. I Benedettini non hanno mai indossato il rosario come altre comunità religiose, soprattutto perché quelli tradizionali si occupano di agricoltura e lavori di costruzione, e il rosario pendente sarebbe poco pratico. I Benedettini che hanno fatto la professione completa indossano un cappuccio nero (cocolla) sull’abito per la preghiera liturgica e le occasioni comunitarie importanti.

Tra i Benedettini famosi figurano Beda il Venerabile, Santa Ildegarda di Bingen, Santa Scolastica, Papa San Gregorio Magno e Santa Gertrude la Grande. Tra i laici benedettini troviamo il re Sant’Enrico II, la Serva di Dio Dorothy Day e gli scrittori Rumer Godden, Flannery O’ Connor e Walker Percy.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni