Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 09 Dicembre |
San Juan Diego Cuauhtlatoatzin
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Liberati delle sofferenze superflue!

© osinconfidentes.com

padre Carlos Padilla - pubblicato il 11/07/17

Un fallimento non è la fine di nulla. È la porta che mi si apre per una nuova opportunità. Divento più mite, più umile. Una perdita non è un vuoto insuperabile. Posso camminare con la perdita incisa nell’anima. Vado avanti. Una delusione può rendermi più forte se la prendo in mano e le do il valore che ha.

Così è la vita che Dio mi dona. Questo mi è chiaro. Voglio essere più di Dio per poter riposare in Lui e poter prendere così la mia vita con tutto ciò che mi accade senza perdere la gioia neanche per un attimo. Questo sguardo sulla vita è ciò che invidio a molti santi che conosco.

Diceva padre Josef Kentenich: “Nella vita spirituale, progredire significa mettere meno l’accento sulla propria soddisfazione e pienezza e più sull’amore disinteressato per l’altro. Più maturiamo e siamo vicini a Dio, minore sarà l’accento su noi stessi e sul profitto personale che potremo trarre dal nostro rapporto con gli altri. Più siamo maturi, più sarà nostro il motto ‘Mio Dio e mio tutto’”.




Leggi anche:
La differenza tra stare con lo Spirito Santo e senza

Cambio così nella forza dello Spirito l’accento che pongo sulle cose. Solo Lui può cambiarmi davvero e rendermi mite e umile. Voglio cambiare il mio modo di gettare radici, di amare e di sperare. Nella forza dello Spirito Santo voglio maturare e progredire nella mia vita spirituale.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
allegriasofferenzaspirito santoumiltà
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni