Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Il dilagare della pornografia genera mostri

Condividi

200 ragazzine minorenni inglesi, tra i nove e i quindici anni, si sono sottoposte ad un intervento chirurgico per modificare la propria vagina

Non è assurdo comunque che i genitori le accontentino? Invece di aiutarle o farle aiutare per affrontare le problematiche alla base delle loro assurde richieste?

Non è inconcepibile e insano che le autorizzino a sottoporsi ad un intervento chirurgico con tutti i rischi che comporta per rifarsi la vagina? Come se stessimo parlando di una maschera nuova per carnevale, di una passata di glitter sulle unghie?

Tutto questo avviene nella moderna Inghilterra!

Ha scritto bene Silvia Pardolesi, moglie di Mario Adinolfi, giornalista, scrittore, presidente del Popolo della Famiglia, sul suo profilo facebook commentando il pezzo di Vanity Fair:

“In Inghilterra deve esserci evidentemente qualcosa che non va. I genitori di Charlie non possono avere il diritto a scegliere di far vivere il loro bambino ma i genitori di bambine di 9 anni possono tranquillamente portarle a rifarsi la vagina (e mi viene da vomitare al solo pensiero…). Gli inglesi, a questo punto, mi fanno un po’ paura…”.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni