Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
San Giuseppe da Copertino
home iconNews
line break icon

L’1% della popolazione mondiale è vittima delle sette

Shutterstock - joyfull

Luis Santamaría del Río - pubblicato il 10/07/17 - aggiornato il 10/07/17

Quali sono le dinamiche settarie?

Secondo Langone, “possiamo caratterizzare una dinamica settaria con un’ideologia sostenuta intensamente e una leadership autoritaria, spesso carismatica, che cerca di indurre in altri non solo l’obbedienza alle forti esigenze della propria ideologia, ma anche l’accettazione con tutto il cuore dell’ideologia stessa”.

Per distinguerla da altri fenomeni, l’esperto ha spiegato che “una dinamica autoritaria come quella che si ha in una prigione impone il rispetto, ma una dinamica settaria impone il rispetto e la convinzione”. In questo modo, il settarismo “cerca di cambiare il nucleo stesso della persona, di modo che continui ad essere conforme quando non sono presenti i controlli esterni”.

Ci sono anche differenze rispetto al fenomeno del terrorismo radicale, anche se le somiglianze fanno sì che la conoscenza delle sette aiuti a capire meglio i processi di radicalizzazione e deradicalizzazione.

Dignità della persona

Presentando il congresso, Michael Langone ha affermato che i partecipanti provenivano da vari panorami religiosi e ideologici e appartenevano a diverse classi sociali. Molti avevano “esperienze personali di abuso e manipolazione”. Da ciò deriva il principio sostenuto dall’ICSA: “le persone devono essere trattate con rispetto, ovvero devono essere preservate la mentalità individuale, l’autonomia, l’identità e la dignità”.

Per questo, l’affermazione fondamentale che animava i presenti era, secondo l’organizzatore, che “le persone non dovrebbero essere trattate così”, in riferimento ai casi di manipolazione psicologica. Durante le tre giornate di lavori si è insistito molto sull’aiuto alle vittime, la “ricostruzione” psicologica e spirituale e il sostegno alle famiglie.

Langone ha anche sottolineato che “non bisogna dimenticare i bambini. Un’alta percentuale dei piccoli nati all’interno dei gruppi settari li abbandona da giovani e da adulti, e molti di loro soffrono fortemente”.

In queste situazioni, “i nonni possono essere un salvavita, come possono esserlo i professionisti della salute mentale, se hanno la formazione adeguata”.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
prevenzionesette religiose

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
3
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni