Aleteia

Scoperti i bagni rituali del re Erode a Machaerus, dove venne ordinata la morte di Giovanni Battista

Jeffrey Bruno
Condividi
Commenta

Machaerus, più nota come il luogo in cui Salomè danzò per il patrigno, è un sito archeologico eccezionale

I bagni rituali ebraici (mikva’ot) sono piscine per l’immersione usate nella purificazione rituale, simili a quelle utilizzate in alcune tradizioni cristiane per il Battesimo. Il più grande bagno rituale scoperto finora in Giordania è stato oggetto di scavi nel 2016 nel palazzo di re Erode a Machaerus, sulla riva orientale del Mar Morto.

Come riporta Biblical Archaeology, “questo mikveh (singolare per mikva’ot ) venne usato dal re Erode e dalla famiglia reale per purificarsi in base alla legge religiosa ebraica”.

Machaerus, però, è nota non tanto per i bagni rituali, quanto come il luogo in cui Salomè danzò per il suo patrigno, Erode Antipa, figlio e successore di re Erode il Grande, che ordinò la decapitazione di Giovanni Battista. Fu infatti Erode il Grande a costruire il palazzo-fortezza di Machaerus su una scogliera sul Mar Morto. È stata anche una delle ultime roccaforti a cadere durante la prima rivolta ebraica contro Roma (66–72).

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Condividi
Commenta
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni