Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Come difendere i figli dalla pornografia

Jack Frog
Condividi

I consigli del professor Thomas Lickona: come genitori bisogna informare, comprendere e aiutare i figli

Per gli studenti delle scuole medie e superiori, “in genere raccomando di sedersi con loro e guardare insieme alcuni siti web specifici come Fight the New Drug e Porn Kills Love”, ha affermato il professor Lickona. “Queste pagine web sono state create da giovani che hanno promosso un movimento globale con base scientifica per argomentare e formare le persone sui pericoli della pornografia. Entrambi i siti contengono brevi video che presentano i danni reali che la pornografia può provocare al cervello, al cuore e al mondo”.

Ricordando che il sesso “è un dono di Dio, un regalo che Dio ha messo in mano agli uomini”, il professore consiglia a genitori e docenti di sottolineare quanto segue, in funzione dell’età dei bambini:

1.- La pornografia tratta le persone come oggetti in nome di un falso piacere sessuale, e solo per il beneficio economico dei produttori. Tutto ciò è sbagliato, perché ogni persona ha una dignità umana e non dovrebbe mai essere sfruttata.

2.- Il sesso è sempre una manifestazione d’amore tra due persone. La pornografia separa il sesso dall’amore e dà una falsa immagine della sessualità.

3.- La mente immagazzina tutto. Una volta che si è prigionieri di immagini pornografiche è molto difficile staccarsene.

4.- La pornografia intossica il cervello, come una droga. Può creare rapidamente dipendenza e ridurre la capacità di avere una relazione sessuale normale con un’altra persona nella vita reale.

5.- Per i ragazzi, la pornografia è in genere accompagnata dalla masturbazione, un’altra abitudine difficile da spezzare. Entrambe le abitudini riducono la capacità di controllo e di autostima.

6.- Se l’abitudine di consumare materiale pornografico si verifica all’interno del matrimonio, può provocare seri problemi tra marito e moglie, rovinando il rapporto intimo degli sposi.

7.- Vista da una prospettiva di fede, la pornografia va contro il piano di Dio, perché il sesso è un dono di sé all’altro nel contesto dell’amore e del rispetto tra i coniugi, non un semplice accoppiamento come tra gli animali. La pornografia viola la purezza che Dio si aspetta da noi.

8.- Il recente libro del sociologo tedesco Gabriele Kuby The Global Sexual Revolution afferma che la rivoluzione sessuale ha come obiettivo lo smantellamento della moralità sessuale. Qual è la sfida dei genitori nei confronti della pornografia e dell’ambiente sessualmente permissivo creato dalla rivoluzione sessuale?

9.- La rivoluzione sessuale ha normalizzato la pornografia. Dobbiamo parlare con i nostri figli e far capire loro i danni che può provocare la pornografia corrompendo cuore e anima. I nostri bambini devono capire che avere una morale non è una cosa negativa che elimina il divertimento dalla vita. Al contrario, i valori morali ci aiutano a costruire e a rafforzare il nostro carattere, ad avere amor proprio, a costruire rapporti di vero amore e a trovare la felicità autentica.

Dobbiamo dare ai nostri figli solide ragioni per salvaguardare la propria intimità sessuale per il matrimonio. Possiamo usare frasi come “L’intimità sessuale è molto importante, ed è parte di qualcosa di più bello e più grande”. È un dono che riceviamo da Dio “per offrirlo a quello che sarà il nostro compagno o la nostra compagna per tutta la vita. È l’unione dei corpi tra due persone che si amano, e un’unione di due vite che si prendono per mano per diventare Padri e Madri di una nuova vita”.

Quanto alle famiglie, afferma il professor Lickona, è importante giungere a una sorta di “Contratto familiare sui mezzi di comunicazione e Internet”, che può essere anche attaccato alla parete. Anche se sembra stravagante, è un’iniziativa molto educativa.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.