Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

Ma che fine fecero i dodici apostoli?

Public Domain | Wikipedia

Giovanni Marcotullio - Aleteia Italia - pubblicato il 29/06/17

Simone il cananeo

Che “zelota” stesse per “ardente di zelo” o per “simpatizzante della lotta armata”, Simone doveva essere un altro tipetto vivace. Avrebbe forse sostituito Giacomo alla guida della comunità di Gerusalemme, e vi sarebbe rimasto attraverso le alterne vicende della guerra giudaica fino all’avvento di Traiano. A quel punto, narra Egesippo (riportato dall’immancabile Eusebio),

…accusarono Simone, figlio di Cleofa, di essere discendente di Davide e cristiano; egli subì così il martirio, all’età di centoventi anni, sotto Traiano Cesare e il consolare Attico. […] il figlio dello zio del Signore, il suddetto Simone figlio di Cleofa, fu denunciato dagli eretici e giudicato anch’egli per lo stesso motivo, sotto il consolare Attico. Torturato per molti giorni, testimoniò la sua fede in modo tale che tutti, compreso il consolare, si stupirono di come un uomo di centoventi anni potesse resistere tanto; e fu condannato alla crocifissione.

È invece frutto della Leggenda aurea di Iacopo da Varagine l’iconografia che lo assimila a Isaia – dunque lo mostra segato in due.

…e Paolo

È vero, l’abbiamo già ricordato: Saul di Tarso non fu uno dei discepoli e tantomeno uno dei Dodici. Eppure quando si dice “l’Apostolo”, per antonomasia, ci si riferisce a lui. Che sia stato decapitato a Roma sulla via Ostiense è noto a tutti. Che abbia effettivamente intrapreso l’agognato viaggio a Occidente, come attesta l’antica tradizione che lo vede approdare a Tarragona, è incerto. Quello che è per tutti oscuro è chi abbia realmente portato il cristianesimo nell’Urbe, e quando.

Stabilire le cronologie oltre una certa approssimazione diventa un’opera divinatoria, più che storica, e il silenzio delle fonti non ci autorizza certo a inventare l’ignoto. Di sicuro c’è che quasi contemporaneamente Ireneo e Tertulliano individuavano nel duplice martirio di Pietro e Paolo l’atto di consacrazione della Chiesa romana, che – diceva Ignazio di Antiochia – «presiede nella carità la comunione di tutte le Chiese». Attenzione, però: nel De præscriptione hæreticorum Tertulliano appare un po’ più “entusiasta” di Ireneo e usa il verbo “fondare”, in rapporto a Pietro e a Paolo, laddove il vescovo di Lione si limita a “consacrare”. Qual è il punto? Che se ammettiamo (come le fonti sembrano suggerire) che Pietro sia arrivato a Roma poco dopo di Paolo (quando addirittura questi stava salpando per la Spagna!), e se riconosciamo che Paolo è a Corinto, e sta ancora vagheggiando il viaggio a Roma, quando incontra Priscilla e Aquila che da Roma sono stati cacciati con l’editto di Claudio, qualcosa non torna. È il 49. A Roma ci sono i cristiani e né Paolo né Pietro sembrano averci ancora messo piede.

Ecco un altro bizzarro primato della Chiesa «assolutamente più grande, antica e importante di tutte» (Ireneo): conferma tutte le Chiese sorelle nella fede apostolica, ma nessuno sa dire se sia stato un apostolo – o chi altro – a portarvi per primo l’annuncio pasquale.

Perché nessun uomo possa gloriarsi
davanti a Dio.

1Cor 1,29

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
apostoliluoghi santimartiriosanti e beati

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni