Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 24 Gennaio |
Santa Marianne (Barbara) Cope di Molokai
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

7 motivi per non avere paura della Confessione

Catholic Link

Catholic Link - pubblicato il 28/06/17

6. È festa nel Cielo

Sappiamo che non siamo soli, anzi, siamo parte della comunione dei santi. La chiesa sulla terra (noi) è la Chiesa Peregrina, quella delle anime purganti (Purgatorio) è la Chiesa Purgante e coloro che già godono della visione beatifica (i santi) sono la Chiesa Trionfante. Costituiamo dunque tutti lo stesso corpo e lo stesso spirito. Ecco perché quando un peccatore si converte, nel Cielo si celebra una Festa. Se la gioia qui sulla terra è grande, immaginate come si celebra nel Cielo! Lì ci sono gli Angeli, gli Arcangeli, i Troni, le Podestà, le Dominazioni e tutti gli altri ordini che celebrano la conversione di un peccatore, che lascia la sua vecchia vita ed è incoraggiato a seguire Cristo come un uomo nuovo. Non è una favoletta, è reale.




Leggi anche:
Qual è il significato di “discese agli inferi” e “comunione dei santi”?

“Ritrovatala, se la mette in spalla tutto contento, va a casa, chiama gli amici e i vicini dicendo: Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora che era perduta. Così, vi dico, ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione” (Luca 15:5-7).

7. È forza per la battaglia

La grazia è il favore, il soccorso gratuito che Dio ci dà perché rispondiamo al suo invito: diventare figli di Dio” (CCC, 1996). Dopo la confessione aumenta questa grazia in noi, è Dio stesso che viene in nostro soccorso e ci aiuta. Questa grazia sarà la forza nel combattimento quotidiano. Se si è pieni di tentazioni, se ci sono molte occasioni di peccato, se non si è in grado di controllare i propri impulsi passionali… allora bisogna sapere che la grazia ricevuta da Dio è la forza nella lotta contro il male. E se questa grazia aumenta nel ricevere i sacramenti, è la tua occasione! Il peccato indebolisce la volontà, rende volubili, flessibili, porta a cadere… la grazia la sarà sempre il dono, il favore, il soccorso che ci dà Dio per superare le prove ed uscirne vittoriosi. Approfitta della grazia di Dio e combatti il male con il bene.




Leggi anche:
10 cose da non fare per evitare che la Confessione non sia efficace

Ma tu, uomo di Dio, fuggi queste cose; tendi alla giustizia, alla pietà, alla fede, alla carità, alla pazienza, alla mitezza. Combatti la buona battaglia della fede, cerca di raggiungere la vita eterna alla quale sei stato chiamato e per la quale hai fatto la tua bella professione di fede davanti a molti testimoni” (1 Timoteo 6:11-12).

Ora sapete perché non bisogna avere paura della confessione. Questi 7 motivi vi aiuteranno a conoscere meglio i sacramenti che Dio ha istituito per il bene dei Suoi figli, che Lui ama immensamente. La confessione, se intesa correttamente, smette di intimorire e diventa un atto di amore, misericordia, perdono e riconciliazione. Questo è il vero significato del perdono dei peccati: volgere ancora una volta lo sguardo verso Dio, purificarci da ogni macchia, prendere forza per continuare la nostra lotta e non scoraggiarsi se si cade di nuovo. Non possiamo lasciare che il tempo passi e le nostre colpe “marciscano”. Dopo aver preso coscienza del tuo peccato ed essertene pentito, non esitare ad andare in Chiesa per chiedere questa medicina divina, questo sacramento. Ah, e non dimenticarti di confessare tutti i tuoi peccati!

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]
  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
confessionepeccatopentimentoperdonosacramenti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni