Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconFor Her
line break icon

4 mamme: un programma (quasi) tutto da perdere

MondoFox

Paola Belletti - Aleteia Italia - pubblicato il 24/06/17

Potevamo restare senza un reality/talent show sulla bravura delle mamme?

La risposta è sì.

Mentre invece è già in onda su Sky, dal 31 maggio scorso. Ogni mercoledì, con replica il venerdì. Sempre in prima serata.

Il titolo per nulla enigmatico ne illustra il format. Un reality durante il quale ad ogni episodio quattro mamme sono messe a confronto e gareggiano in bravura per ottenere il primo posto e la possibilità di realizzare un sogno con il figlio. E su cosa, vi starete chiedendo curiose, se ancora non lo avete visto?

Su tre momenti critici della giornata: pappa, gioco, nanna.

Questo voleva essere il mio incipit. Avevo già ingranato la marcia dell’invettiva. Ed effettivamente, care lettrici, troveremmo insieme diversi motivi per dissociarci da questo  programma ben confezionato: la presentazione caricaturale delle mamme, innanzitutto. A tutte viene affibbiato un attributo che non si limita a caratterizzarle ma le rende dei ridicoli “tipi”.

La mamma posh, l’anarchica, la religiosa  (la fede va benissimo, quando è una, magari la più penosa e meno cool delle opinioni possibili), la principessa, la fai da te, la qualsivoglia… Certo, siamo in un programma televisivo, il format ha le sue regole. È quasi un reality, per giunta con l’impianto competitivo da talent show.

Si sente l’artificiosità di molti passaggi, almeno per i tre episodi che ho visto. (Ne hanno già trasmessi  4 e in totale saranno 8).

Almeno questa è la mia fondata speranza: che alcuni comportamenti non siano effettivamente reali ma calcati, decisi prima a tavolino e resi in modo esasperato.

Mamme algide come una scena di Frozen che apostrofano figli con un hashtag bimba#1, bimba#2. Mamme che sono la caricatura della caricatura della napoletanità  che servono il caffè- il caffè!- versandolo direttamente in bocca al bambinone ancora semiaddormentato in un grande letto barocco, di 10 anni al massimo e ben oltre i 40 kg al quale poi infilano t-shirt, calze e ciabatta… Beh in realtà non è detto.

Ci sono cose che voi umani di sesso maschile non potete nemmeno immaginare e che noi  esemplari pluripare italiane mettiamo in atto senza vergogna pur di ottenere l’obiettivo minimo di arrivare a sera e di guadagnarci il letto per dormire. Dormire.

Per questo non mi stupisce moltissimo l’utilizzo del phon come metodo di addormentamento per i due figlioletti escogitato e portato avanti con un orgoglio che però tentenna davanti allo sguardo attonito della Family Coach dalla mamma fai da te Stefania. Forse ci è arrivata per disperazione i primi mesi di vita del primo figlio, chissà, poi la cosa le ha preso la mano e si è imposta come abitudine consolidata.




Leggi anche:
Un trucco infallibile per la nanna del vostro neonato!

Nemmenole altre mamme in casetta a criticare selvaggiamente la poveretta di turno mi stupiscono (si, hanno installato una vera casetta di legno colorata nella quale le tre delle 4 sfidanti ne osservano una cimentarsi con le varie prove.

Domandina en passant alla segreteria di produzione del programma: qualora finiti gli episodi vi rimanesse tra i piedi siamo disposti io e il mio alter ego mamma-coccolona-mamma naturale-mamma esaurita-mamma che non le vuole far crescere- a liberarvi dell’impiccio e ad installarla in giardino).

«No, ma veramente? Cioè mi stai dicendo che li fa andare in bici da soli in mezzo a questo traffico?»

«O mio Dio e quello cos’è?! Dai, no. Dimmi che non è vero. Seduti in terra con la tv accesa e il piatto in mano».

Siamo un po’ noi. Cioè magari di più loro, ma tutte noi… il chiacchiericcio, il criticare alle spalle, il dire le cose ma non per  per giudicare, figurati! Il confronto dapprima prudente e poi sbracato sull’uscita infelice della mamma di Aria o di Kevin o di Rolex (sapete vero che esistono bambini con questo nome?)  che ha rivolto al figlio quella parola! O Lucia? Ma che non lo sai che le torte lei le compra, poi le mette nel piatto rustico e ci sparge lo zucchero a velo? E l’altra che i compleanni li fa tutti da Macdonald per far meno fatica, pensare che ne ha solo uno di figlio e c’ha (licenza prosaica) pure la nonna! Invece sai noi quest’anno abbiamo trovato un animatore per feste davvero incredibile!

No signore, incredibile è che riteniamo necessario animare le feste di compleanno dei nostri figli. Appaltando la cosa all’esperto di turno. E anche qui, confessiamolo, ognuna nel suo giro, ha visto partire la competizione sulla scelta dell’animatore di feste (il mio amico Luca deve avere perso l’ultima volta perché al suo è scappata una parolaccia irripetibile. Gli davano fastidio i bambini).

  • 1
  • 2
Tags:
educazionemamma
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni