Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Maurizio
home iconChiesa
line break icon

L’abbraccio di Papa Francesco a Don Lorenzo Milani e Don Primo Mazzolari

PRIMO MAZZOLARI LORENZO MILANI

Fondazione Primo Mazzolari/Wikimedia

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 20/06/17

Il pellegrinaggio di Bergoglio a Bozzolo e Barbiana riconcilia i due sacerdoti un tempo considerati scomodi dalla Chiesa

Don Primo Mazzolari e don Lorenzo Milani. Due preti del Novecento che hanno lasciato «una traccia luminosa, per quanto ‘scomoda’, nel loro servizio al Signore e al popolo di Dio».

Così Papa Francesco, poco dopo essere atterrato in elicottero a Bozzolo, in provincia di Mantova, dove si è soffermato a pregare sulla tomba di don Mazzolari, prima tappa di un breve pellegrinaggio privato che poi lo ha portato anche a Barbiana, dove riposa don Milani.

Il Papa è cosciente delle persecuzioni che i due sacerdoti hanno subìto dalle gerarchie. Ma il suo pellegrinaggio odierno non è una riabilitazione, quanto un ripercorrere il grande lascito di questi due sacerdoti per troppi anni incompresi. Volevano una Chiesa povera e per i poveri, in scia al Concilio Vaticano II, ma non vennero capiti (La Repubblica, 20 giugno).

DON PRIMO, “SINGOLARE ECCEZIONE”

«Credo che la personalità sacerdotale di don Primo – ha detto a Bozzolo Francesco – sia non una singolare eccezione, ma uno splendido frutto delle vostre comunità, sebbene non sia stato sempre compreso e apprezzato. Come disse il Beato Paolo VI: “Camminava avanti con un passo troppo lungo e spesso noi non gli si poteva tener dietro! E così ha sofferto lui e abbiamo sofferto anche noi. È il destino dei profeti”».

DUE COSE IN COMUNE CON FRANCESCO

Secondo don Bruno Bignami, presidente della Fondazione Mazzolari e postulatore della Causa di Beatificazione di Don Primo, c’è un filo diretto che lega le azioni pastorali di Mazzolari e Bergoglio.

«Mazzolari è un uomo di periferia – dice a Radio Vaticana (19 giugno) – rispetto al centro del suo tempo e anche Francesco oggi viene dalla periferia! Dall’altra parte ci sono alcuni temi, in particolare mi sembra due. Uno legato alla fede cristiana, cioè l’annuncio chiaro, forte di un Dio della misericordia, che è al cuore del messaggio attuale di Papa Francesco, anche grazie al Giubileo che è stato promosso l’anno scorso».

Leggi anche: Quando don Primo Mazzolari aiutava gli ebrei a fuggire in Svizzera

E la proposta di Mazzolari, appunto, è «la proposta di un cristianesimo che mette al centro il tema della misericordia di Dio, l’annuncio di Dio Padre misericordioso. Un altro tema mi sembra molto vicino ai due – conclude don Bruno – è il tema di una Chiesa dei poveri».

NIENTE E’ FUORI DALLA CARITA’ PASTORALE

Monsignor Luigi Porta su L’Osservatore Romano (17 giugno) ricorda che per don Primo «la fede si doveva manifestare anche nella lotta contro ogni forma di povertà e nella ricerca continua di giustizia sociale».

Del sacerdote di Bozzolo «mi colpiva quel suo rivolgersi a noi, impegnati nell’apostolato in zone rurali, chiamandoci “sacerdoti contadini”, ricordandoci che niente è fuori dalla carità pastorale».

DON LORENZO, “FEDELTA’ AL VANGELO”

A Barbiana, agli ex allievi di don Milani, Francesco ha ricordato la «passione educativa» del sacerdote e «l’intento di risvegliare nelle persone l’umano per aprirle al divino». «Voi – ha detto papa Bergoglio – siete testimoni di come un prete abbia vissuto la sua missione, nei luoghi in cui la Chiesa lo ha chiamato, con piena fedeltà al Vangelo e proprio per questo con piena fedeltà a ciascuno di voi, che il Signore gli aveva affidato» (La Repubblica, 20 giugno).

LA LETTERA PER BERGOGLIO

Scrive Famiglia Cristiana (20 giugno) che il papa si è convinto di andare a Barbiana dopo aver letto una lettera allegata al libro “Don Lorenzo Milani. L’esilio di Barbiana“, che gli ha fatto pervenire l’autore Michele Gesualdi, uno dei primi allievi di Don Lorenzo.

Leggi anche: 10 aforismi di don Milani che dovrebbero conoscere tutti gli studenti

Gesualdi aveva spiegato a Bergoglio il valore di Milani per i ragazzi di Barbiani. «A noi si è dedicato come solo un maestro, fratello, padre sa fare. Ed educato a stare con la classe degli ultimi, a non dimenticarci della umanità bisognosa, a tenere a bada il nostro egoismo e a studiare con e per gli altri, “perché non si tratta di produrre una nuova classe dirigente, ma una massa cosciente“, diceva».

“PER ME E’ SANTO”

«Per come l’ho conosciuto io, don Lorenzo Milani è santo. E il santo non è colui che ha meno difetti di tutti o che moralmente ha il profilo più alto di tutti. Il santo è uno che è vaccinato di Spirito Santo. E che rimane anche con il suo caratteraccio», ha detto il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, in un’intervista al tg di Tv2000 (20 giugno).

«Don Lorenzo – ha aggiunto Bassetti – a volte ha avuto dei modi di trattare quasi al limite. Ma perché è santo ? (dico santo in senso lato): perché tutto nasceva dalla purezza del suo cuore e lui insegnava anche in quel modo. Quella di don Lorenzo è una santità che sarebbe difficilmente canonizzabile: non c’è bisogno che don Lorenzo faccia i miracoli perché la sua vita è stata un miracolo».

Tags:
don lorenzo milanidon primo mazzolaripapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni