Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 17 Ottobre |
Sant'Ignazio di Antiochia
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Vangeli apocrifi: la Chiesa ha nascosto gli insegnamenti di Gesù?

© freebibleimages

Miguel Pastorino - pubblicato il 15/06/17

Questi testi, e non potrebbe essere altrimenti, vennero rifiutati dalle comunità cristiane fin dall’inizio, visto che non solo presentavano un Gesù modellato secondo la fantasia delle dottrine gnostiche ed esoteriche, ma i loro contenuti erano inconciliabili con quanto è stato trasmesso oralmente e per iscritto dai testimoni delle prime comunità cristiane.




Leggi anche:
Così le sette sfruttano la paura della fine del mondo

Solo pochi scritti apocrifi giudeo-cristiani – alcuni contaminati dallo gnosticismo – hanno influito sulla liturgia, sulle storie popolari e sull’arte, ma non sono mai entrati nel canone.

Anche se vengono definiti occulti (apocrifi), non sono nascosti da nessuna parte, visto che si possono acquistare, da ormai vari anni, in quasiasi libreria che disponga di testi religiosi. Sono di dominio pubblico, studiati da storici delle religioni e teologi.

Gli originali non si trovano nemmeno in qualche luogo segreto del Vaticano – come si sente dire in genere –, ma in vari musei. Il Vangelo apocrifo “di Tommaso”, ad esempio, un testo successivo all’anno 150, si trova al Museo del Cairo, in Egitto, dal suo ritrovamento nel 1945.

Questi testi non verranno mai accettati dal cristianesimo, semplicemente perché sono estranei alla sua storia e identità, alle sue radici e alla sua fonte. La maggior parte di questi ci mostra un Gesù reinventato dalle sette gnostiche ed esoteriche, che mescolavano dottrine di religioni orientali con la fede della Chiesa primitiva, elementi della letteratura apocalittica ebraica (apocrifa), filosofia pitagorica, neoplatonismo e miti egizi.

Semplicemente non sono Vangeli cristiani, anche se vengono chiamati “Vangeli”, né hanno per autore alcun apostolo o successore diretto di questi.

Il ritrovamento di un Vangelo apocrifo (gnostico) interessa per conoscere lo gnosticismo antico, ma non influisce sulla fede cristiana.

Letteratura cristiana primitiva extrabiblica

Nella tradizione cristiana esistono anche testi primitivi di autori di grande importanza che non vennero rifiutati e furono usati per l’insegnamento, ma non sono entrati nel canone e sono poco conosciuti.

Molti di questi ci mostrano dati interessanti sul cristianesimo primitivo – le sue celebrazioni, le sue convinzioni e i suoi insegnamenti –, ma non per questo sono stati integrati nel canone della Bibbia, né sono stati nascosti da qualche parte: la Didakè o Insegnamento degli Apostoli, Il Pastore di Erma, la Lettera di Barnaba, la Prima Lettera di Clemente (96 d.C.)…

Gli evangelisti non hanno voluto scrivere una biografia di Gesù. Consegnavano alle loro comunità la verità dell’evento Gesù Cristo come fondamento della loro fede, la testimonianza di quanto vissuto e l’insegnamento relativo alla salvezza. Il loro obiettivo era quello di testimoniare e trasmettere fedelmente quanto avevano ricevuto.

La stessa fede li obbligava alla più stretta fedeltà ai fatti. Arrivarono anche a morire per lei. Diceva a ragione Pascal: “Credo solo alle storie i cui testimoni si fanno uccidere”.

Una cospirazione di 2.000 anni?

A causa dell’ampia diffusione della letteratura esoterica, dei Vangeli apocrifi e di romanzi come Il Codice da Vinci, non sono pochi quelli che si uniscono al pregiudizio anticattolico e affermano che la Chiesa abbia cospirato per nascondere questi testi nel corso della storia.




Leggi anche:
La tesi del Dio alieno di Mauro Biglino smontata pezzo per pezzo

Con un po’ di buonsenso, però, vediamo che tutti i cristiani – un quinto dell’umanità –, sia cattolici che ortodossi, il protestantesimo storico, anglicani, battisti, metodisti, evangelici e pentecostali, concordano sui 4 Vangeli canonici del Nuovo Testamento ritenendoli fonti fedeli di rivelazione, sulla divinità di Cristo, sulla resurrezione e sulla maggior parte delle verità fondamentali della fede cristiana, trasmessa dagli apostoli e dai loro successori.

Sarebbe illusorio pensare che la Chiesa cattolica nasconda delle cose mentre il resto del cristianesimo rimane ingenuo e acritico di fronte alla verità su Gesù Cristo e sui Vangeli. Ciò obbligherebbe a pensare a una cospirazione di tutto il cristianesimo mondiale – non solo dei cattolici – nel corso di duemila anni per nascondere tante cose su Gesù. Una cosa del genere è insostenibile. Nessuno di è reso conto prima di un inganno di questa portata?

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
gnosticismovangelivangeli apocrifi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
ORDINATION
Francisco Vêneto
Ex testimone di Geova verrà ordinato sacerdote cattolico a 25 ann...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni