Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 28 Gennaio |
San Tommaso d'Aquino
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Quando mi innamorai del marito della mia amica

COPPIE TRADIMENTO AMICI

Sergiy1975

Luz Ivonne Ream - pubblicato il 15/06/17

L'infedeltà tra coppie di amici: il volto peggiore del tradimento

No, non è un capitolo di una telenovela. È la vita reale, e capita più di quanto possiamo immaginare. Il marito l’ha tradita per la sua amica, e viceversa. Amica!? Esatto, avete letto bene: con l’amica di lei! Come si suol dire, “amiche” del genere è meglio perderle che trovarle.

Sono già molti anni che do consigli alle coppie sposate, e proprio non riesco ad abituarmi a questo tipo di notizie. Come donna, quando succedono queste cose, mi riempio di rabbia e indignazione. Perché ci si tradisce tra donne, in questa maniera; e, peggio ancora, ad essere sleale è un’amica.

L’infedeltà fa sempre male. Ma quando il tradimento è stato consumato con la donna a cui hai confidato ogni cosa, con cui hai condiviso segreti, a cui hai aperto le porte di casa tua e il tuo cuore… la pugnalata fa ancora più male. Non si fa così!




Leggi anche:
Come superare l’infedeltà in un matrimonio cattolico?

Ma quando si supera il limite? In un rapporto di amicizia di quelli in cui si fa tutto tra coppie, si fanno viaggi insieme, ecc. ci sono delle basilari regole di convivenza fatte di prudenza e rispetto che non dovrebbe mai essere infrante. Ne elenco alcune.

9 regole per evitare di cadere in tentazione 

1. Evita scherzi o conversazioni a contenuto sessuale. È dimostrato che amici – tra coppie – che hanno questo tipo di conversazioni hanno maggiori probabilità di cadere nell’infedeltà tra di loro, perché possono aprire le porte a qualcosa di più grande.

2. Quando si va a feste o eventi in cui si balla, non ballare con il coniuge di un’altra persona. Soprattutto se sono balli romantici, dove la danza porta al contatto tra corpi. Sono esagerata? Niente affatto! È semplice prudenza e buon senso.

3. Se stai attraversando una crisi coniugale o emotiva, non incontrarti in privato con il coniuge della tua amica per trovare conforto (vale sia per le donne che per gli uomini, ovviamente). Se quello che stai cercando è un consiglio, fallo pure, ma in coppia.

4. Donna, presta attenzione a come ti vesti. Quando vi incontrate tra amici, non è necessario risvegliare i desideri e la passione di qualcuno che non sia tuo marito. Se vuoi vestirti in modo sensuale e provocante, fallo pure, ma soltanto per tuo marito e in privatol. O forse la tua autostima è così bassa che hai bisogno di far ardere altre persone di desiderio, affinché ti senta importante?

5. Evitate di incontrarvi da soli. Non c’è bisogno di vederti con il marito o con la moglie del tuo amico/a da soli, per un caffè. Pensi che chiacchierare in modo innocente non abbia conseguenze, ma io ti dico che ne ha, e anche spesso.

6. Donna, uomo, evita effusioni con la persona in questione. Mi riferisco a quei baci (o carezze) apparentemente innocenti, ma pieni di messaggi nascosti. Se vuoi mostrare il tuo affetto, fallo nei confronti del tuo coniuge.




Leggi anche:
Infedeltà matrimoniale, 7 cose da sapere

7. Se ti sei reso conto che nel vostro gruppo di amici c’è una persona per cui provi un’attrazione o una debolezza particolare, vai via subito! È un segnale che c’è qualcosa – in te stesso e/o nel tuo matrimonio – che deve essere affrontato. Sii onesto/a e parlane con il tuo coniuge, per poter affrontare il problema in modo maturo. È meglio parlarne ed affrontare la questione in tempo, piuttosto che subire le conseguenze di non averci prestato attenzione.

friends
bbernard

8. Tra coppie di amici, sarebbe buono che la donna sia amica di lei, e che l’uomo sia amico di lui. È molto difficile – se non impossibile – che esista realmente un’amicizia tra uomo e donna che, nel tempo, non sfoci in qualcosa di più. Anche in questo caso, si tratta di una misura di prudenza.

9. Attenzione al tuo linguaggio, verbale e non verbale. Un uomo, nonostante la sua natura sia quella di essere cacciatore, difficilmente farà il primo passo verso la donna senza aver ricevuto un tacito messaggio di interesse da parte sua.

Donna, uomo, se hai bisogno di sentire l’adrenalina che ti danno sport estremi come l’infedeltà, non sarà nel letto del coniuge di qualcun altro che la troverai. Sarebbe meglio fare bungee jumping o buttarsi col paracadute, ma non abbandonarti mai tra le braccia del marito o della moglie altrui. Se senti il bisogno di provare esperienze diverse, non sarà mai tuo diritto soddisfarlo con il coniuge di un’altra persona. Ancor meno con quello del tuo amico (o amica). Buon senso!

In quanto sposati, abbiamo un dovere coniugale. Cioè, i nostri desideri, pensieri, sguardi, parole, azioni e tutto il nostro corpo hanno un padrone, uno solo, per sempre.




Leggi anche:
La sessualità nel matrimonio cristiano è meravigliosa

Ovviamente, nessuno è immune dal vivere questa esperienza. Nessuno può dire “non berrò mai di quest’acqua”, perché la strada è lunga e tutto può succedere. Siamo, tutti noi, capaci di tutto. Pertanto, nessuna precauzione è eccessiva. Meglio essere esagerati nella prevenzione, piuttosto che pentirci in seguito della nostra mancanza di cautela. Dobbiamo stare attenti a non fare spazio a nulla che possa sottrarre la nostra dignità di persone, di figli di Dio.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
coppiainfedeltàmatrimoniotradimento
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni