Aleteia

Le donne sono “impure” dopo il parto? Che cosa si può fare?

Condividi
Commenta

Ci ripugna anche solo sentirne parlare, ma nella Rivelazione ha un suo posto – biblico e liturgico – anche il rituale di purificazione delle puerpere. Qual è il loro senso teologico e perché farlo ancora oggi

Dopo la nascita di mia figlia si sono moltiplicate attorno a me e a mia moglie orde di consiglieri e consulenti, ciascuno con un segreto che gli bruciava nel petto e che doveva assolutamente condividere con noi: «Falla dormire così», «falla mangiare cosà»… Fino a questo punto ero stato prevenuto, e nulla di quanto mi è stato consigliato giustificherebbe un articolo (anche i buoni consigli che abbiamo ricevuto sono cose piuttosto comuni). Una vecchia amica, invece, mi ha raccomandato una cosa insolita e intrigante:

Mi raccomando, cerca i rituali di purificazione della puerpera per tua moglie.

Accidenti, mi sono detto, è vero: non ci avevo mai pensato più di tanto, ma ricordavo di aver letto o sentito da qualche parte che esistessero simili rituali.

Antico e nuovo Testamento

Del resto, quando si parla di passi biblici oscuri quelli che riguardano la purità rituale seguono a distanza ravvicinata quelli che parlano di guerre ed ecatombi. Del resto il Concilio Vaticano II ci insegna, quanto all’ispirazione scritturistica, che non possiamo ritagliarcene i confini a nostro talento:

Le verità divinamente rivelate, che sono contenute ed espresse nei libri della sacra Scrittura, furono scritte per ispirazione dello Spirito Santo. La santa madre Chiesa, per fede apostolica, ritiene sacri e canonici tutti interi i libri sia del Vecchio che del Nuovo Testamento, con tutte le loro parti, perché scritti per ispirazione dello Spirito Santo (cfr. Gv 20,31; 2 Tm 3,16); hanno Dio per autore e come tali sono stati consegnati alla Chiesa (17) per la composizione dei libri sacri, Dio scelse e si servì di uomini nel possesso delle loro facoltà e capacità (18), affinché, agendo egli in essi e per loro mezzo (19), scrivessero come veri autori, tutte e soltanto quelle cose che egli voleva fossero scritte (20).

Costituzione dogmatica sulla divina rivelazione Dei Verbum 11

Perfetto, una sintesi che riempie il cuore. Dunque che dire di passi come questo?

Pagine: 1 2 3 4

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni