Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 28 Gennaio |
San Tommaso d'Aquino
home iconFor Her
line break icon

Non essere una donna cattolica stereotipata, sii te stessa!

Lyuba Burakova | Stocksy United

Jola Szymańska - pubblicato il 12/06/17

Non accampare scuse

Gli stereotipi cattolici sono spesso collegati a domande sul nostro atteggiamento nei confronti del sesso e della contraccezione. Dal di fuori, gli altri possono avere l’impressione che siamo limitati dalle norme: non sappiamo nulla del nostro corpo perché confidiamo solo nell’opinione dei preti, usiamo il “metodo del calendario” che consiste nel contare i giorni tra una mestruazione e quella successiva e passiamo tutta la nostra giovinezza negando la nostra sessualità.

Ma tutti hanno il diritto di vedere e sperimentare il mondo a modo proprio. Per le donne cattoliche, la sessualità è una questione molto intima, e non è necessario sbandierarla davanti a chiunque. È la nostra scelta personale, e non c’è neanche motivo di parlarne.

Abbiamo il diritto di prendere le nostre decisioni nella vita e nella fede. Non tutti devono comprenderle o accettarle. Ciò che conta è che ne abbiamo parlato con Dio.

Ricordare che non c’è motivo per cui si debba essere la migliore

Fa piacere essere lo studente migliore, sedersi in prima fila in classe e prendere ottimi voti, ma se sono già passati vari anni dal diploma dovete smettere di pensare a tutto come se foste oggetto di valutazione. I valori cristiani non sono un concorso per vedere chi ha la vita più nobile. Il nostro obiettivo non è ottenere punti per le buone azioni, ma giungere alla salvezza. La maternità non è meglio della solitudine, e avere molti figli non è un coupon che garantisce la pienezza spirituale. Qualunque cosa otteniamo nella vita, è un dono.




Leggi anche:
Il carico mentale: quando le donne si esauriscono per pensare a tutto

E parlando di decisioni, chiedetevi cosa significano per voi una buona decisione e una cattiva decisione. Sottolineare la validità delle vostre scelte migliora il vostro benessere? Cercate una giustificazione? O forse da qualche parte dentro di voi invidiate qualcuno?

A volta la testimonianza migliore è ammettere la nostra debolezza e la nostra simultanea fiducia in Dio.

Siate voi stesse

Ho comprato un cappellino rosso e cerco di mescolarmi alle signore più anziane all’uscita della chiesa. E sapete una cosa? Mi piace. La Chiesa è così diversa che è una totale perdita di tempo cercare di lottare contro i mulini a vento.

Finché respirerò, leggerò buoni libri e mi divertirò con le iperbole nei telegiornali e sui quotidiani starò bene. E da quando ho smesso di idealizzare me stessa e gli altri non cerco più di dimostrare niente a nessuno. Sento che la mia priorità è l’opinione di Dio, non quella di tutti gli altri.




Leggi anche:
Perché le donne giovani hanno bisogno di quelle più grandi come guide spirituali

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
donne cattolichestereotipi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Claudia Koll Vieni da me Rai1
Silvia Lucchetti
Claudia Koll: ho pregato tanto per mio figlio malato e ho ricevut...
5
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
6
BRUISED CORTO ANIMATO ROK WON HWANG
Catholic Link
Corto animato: abbracciami, Signore, perché nel dolore voglio rif...
7
messe avec masques
Lucandrea Massaro
Cambia di nuovo il Rito della pace durante la Messa
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni