Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

10 santi che sono stati soldati (e forse non lo sapevate)

SOLDATI SANTI
M a n u e l-cc
Condividi

La maggior parte di loro ha finito i propri giorni con il martirio

San Martino di Tours

Nacque in Ungheria, ma i suoi genitori andarono a vivere in Italia. Era il figlio di un veterano dell’esercito e a 15 anni già indossava un’uniforme militare. Un giorno molto freddo d’inverno, trovandosi da militare ad Amiens (Francia) incontrò per strada un uomo povero mezzo nudo che tremava per il freddo. Martino, non avendo altro da dargli, estrasse la spada e divise in due parti il suo mantello e ne diede metà al povero.

Quella notte in sogno vide Gesù, che apparve indossando la metà del mantello che aveva dato al povero e gli disse: “Martino, oggi mi hai coperto con il tuo manto”. Appena Martino ebbe avuto questa visione fu battezzato, poi si presentò davanti al suo generale mentre stava dando doni ai soldati e gli disse: “Finora ho servito come soldato. Permettetemi d’ora in poi di servire Gesù Cristo, diffondendo la sua santa religione”.

Il generale avrebbe voluto dargli diversi premi, ma gli disse: “Questi doni li distribuisco tra coloro che continueranno a combattere nel tuo esercito. Mi batterò nell’esercito di Gesù Cristo, e la mia ricompensa sarà spirituale”.

San Martino di Tours
JOSE.ANTONIO.TOLOSA

San Romano

San Romano fu un legionario romano convertito al cristianesimo mentre partecipava al martirio di San Lorenzo. Come racconta la “Passio et aliorum Polichronii Sanctorumdurante” sul martirio del diacono Lorenzo, Romano ebbe la visione di un angelo che alleviava la sofferenza del martire e decise di chiedere il battesimo. Il procuratore Decio, infuriato dalla resistenza fisica di Lorenzo, decise di fermarne il tormento.

Romano, in silenzio, si avvicinò al diacono con una brocca d’acqua e fu battezzato subito, ma venne catturato e arrestato, picchiato violentemente e dopo che dichiarò pubblicamente di essere cristiano fu portato fuori da Porta Salaria e decapitato.

San Teodoro di Amasea

San Teodoro nacque in Asia Minore verso la metà del III secolo. Arruolato nell’esercito romano, Teodoro raggiunse una grande fama nel suo tempo dopo aver sconfitto un drago pericoloso (alcuni suggeriscono che fosse un coccodrillo). Quando si rifiutò di offrire un sacrificio agli dei dicendo che era cristiano, i giudici romani decisero di dargli il tempo di riflettere. Tuttavia, pochi giorni dopo Teodoro entrò di notte nel tempio di Cibele ad Amasea (Turchia) e appiccò il fuoco, distruggendolo completamente. La pazienza dei giudici cessò e Teodoro venne condannato a morte. San Teodoro è stato il primo patrono di Venezia.

San Teodoro di Amasea
dominio pubblico

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni