Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconStorie
line break icon

Nel sangue di Natuzza ho trovato la fede

Credere - pubblicato il 06/06/17


Sulle ginocchia ad esempio si formava l’immagine del Volto santo. Quando si verificavano questi fenomeni, nel punto delle federe dei cuscini dove cadeva il suo sangue si formavano anche immagini di significato religioso, come ad esempio l’anello del Rosario, l’Ostia, la Madonna sul globo terrestre.




Leggi anche:
Un libro per conoscere meglio Natuzza Evolo, “la mistica di Paravati”

«Frontera aveva conservato questi cuscini e me li ha forniti per farli analizzare», spiega lo scienziato. «Mi ha dato poi una federa con una traccia ematica di sicura pertinenza di Natuzza perché mi ha contestualizzato il momento in cui si è formata la macchia. Sulla federa, tra l’altro, non si osservava nessun simbolo particolare. Io ho classificato questa federa come reperto di riferimento. In breve: ho prelevato il frammento di tessuto con la macchia rossa dalla federa e con le analisi ho dimostrato che sulla federa di riferimento vi era sangue umano. Ho fatto la stessa operazione con le macchie presenti sulle altre federe e anche in questo caso ho dimostrato che quel materiale era costituito da sangue umano. Attraverso l’analisi del Dna ho ottenuto poi un profilo genetico dalla federa di riferimento e l’ho comparato con quello ottenuto dalle macchie presenti sulle altre federe, macchie raffiguranti varie immagini a sfondo religioso. Ho dimostrato che in entrambi i casi si trattava di sangue umano e che i due profili genetici erano di una donna ed erano identici, riconducibili quindi alla stessa persona».

Come dimostrare con certezza che quel profilo genetico ottenuto era effettivamente quello di Natuzza Evolo? «Ho chiesto ai figli della mistica di sottoporsi a un prelievo per l’esame del Dna; successivamente ho confrontato il profilo di ciascuno di loro con il profilo ottenuto dalle macchie e la risposta è stata che il profilo ottenuto dalla macchia di riferimento e dalle macchie presenti sulle altre federe era di Natuzza». Tutto questo non spiega ancora la natura di quelle macchie in forma di disegno, ma esclude interventi esterni.

L’OCCASIONE PER RIFLETTERE
«Un caso così particolare su cui lavorare inevitabilmente ti cambia», ammette Di Nunzio. «Nelle lunghe ore trascorse in laboratorio a cavallo tra reperti e pensieri, tra il concreto e lo spirito, ti poni domande: ti interroghi su una spiritualità forse da troppo tempo accantonata, fai i conti con la fede», spiega Di Nunzio, che conclude: «Non tutto può essere spiegato scientificamente, alcune cose non possono essere ricostruite razionalmente né dimostrate. Qualcosa è successo nella mia vita, è come se avessi raggiunto un equilibrio totale tra la vita terrena e quello che probabilmente troveremo dopo la morte: il passaggio non mi spaventa più. Sono certo adesso dell’altra vita che ci attende, prima non mi ponevo tale interrogativo. Ero abituato a fidarmi soltanto di ciò che è dimostrabile. Adesso, Natuzza Evolo è diventata un punto di riferimento nella preghiera. So che non siamo soli».




Leggi anche:
Ecco la chiesa voluta dalla mistica Natuzza Evolo

  • 1
  • 2
Tags:
natuzza evolo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni