Aleteia

L’evangelizzazione cattolica è diventata molto più facile, grazie ad ePaul!

Condividi
Commenta

In questa Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, condividi con gli amici e con i tuoi cari una "parola giusta al momento giusto"! Incoraggia la loro fede, con l'aiuto di questo piccolo bot

Quando Papa Francesco ha chiesto a chi opera nel campo delle comunicazioni cattoliche di trovare modi nuovi, aperti e creativi per aiutare i cattolici a evangelizzare, Aleteia è rimasta molto colpita dal messaggio e dalla missione di cui si è parlato. Abbiamo risposto creando quella che riteniamo sia la prima “intelligenza artificiale” al servizio di questa missione: un bot che abbiamo chiamato ePaul, in onore del primo e più grande missionario della Chiesa.

È molto simpatico, ma con ePaul Aleteia sta portando avanti una seria opera di evangelizzazione, con il tuo aiuto. Ecco come funziona:

Forse hai un amico che sta passando un momento difficile e lo vive con preoccupazione, oppure una persona a te cara che ha bisogno di un messaggio di speranza; vuoi essere di aiuto, e sai bene che basta poco per offrire una risposta piena di fede che faccia la differenza… ma pensi semplicemente di non avere le parole. È qui che ePaul può aiutarti. Basta cliccare su “Inizia ora” per iniziare un dialogo con il bot:

Comunica ad ePaul se tu vuoi rivolgerti ad una persona amata, ad un amico/a o ad un conoscente, e vai avanti! Dato che sto cercando un buon contenuto da condividere con una persona che conosco, soltanto per farle sapere che sto pensando a lei, farò clic su “conoscente” e selezionerò l’età adeguata, in quanto lei ha più di 55 anni.

Sto cercando qualcosa di leggero, di dolce, qualcosa che la faccia sorridere, quindi clicco su “Nulla in particolare”.

epaul

Poi ePaul fa ciò per cui è stato ideato, proponendo una selezione di 4 articoli dagli archivi di Aleteia. Vediamo cosa ci propone:

epaul
epaul
epaul

Niente male, ePaul! Tutte queste proposte farebbero molto piacere alla mia amica, ma io scelgo l’approfondimento sul Piccolo Principe!

Tutte ottime scelte… ma sebbene io sia soddisfatta del lavoro svolto da ePaul, ho continuato cliccando su “Voglio altre storie per questa persona”…

Il che mi ha invogliata a mandare qualcos’altro ad un’amica che sta affrontando una situazione spaventosa, quindi ho cliccato su “Inizia di nuovo” e ho continuato a chiacchierare un altro po’ con ePaul:

epaul

Che bravo, ePaul! Ecco come dare “la parola giusta al momento giusto” per coloro che ne hanno bisogno. Ben fatto, e grazie!

Come potete vedere, ePaul è una risposta simpatica alla chiamata di Papa Francesco al trovare nuovi modi per raggiungere gli altri. Aleteia spera davvero che tu usi questo strumento per rendere la tua evangelizzazione un po’ più semplice, e ci auguriamo che tu prenda subito confidenza con ePaul!

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

Condividi
Commenta
Questa storia ha come tag:
epaulevangelizzazionepapa francesco
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni