Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconSpiritualità
line break icon

I 4 interessi principali di Gesù

Shutterstock

Aleteia Brasil - pubblicato il 26/05/17

Quali sono gli amori di Gesù Cristo?

Padre Frederick William Faber, C.O. (1814-1863) è stato un notevole scrittore e teologo inglese convertito dall’anglicanesimo e diventato sacerdote cattolico. La sua opera più nota è “La fede dei nostri padri”. La riflessione che segue è tratta da un altro dei suoi testi, “Tutto per Gesù” (1853).

I. La gloria di Suo Padre

Studiando il nostro divino Salvatore per come ci viene rappresentato nei Santi Vangeli, vediamo che non c’è nulla, se ci è permesso azzardare questa espressione, nulla di più simile a una passione dominante in Lui del Suo vivo e ardente desiderio della gloria di Suo Padre.

Dal giorno in cui, a dodici anni, lasciò Maria per restare a Gerusalemme alla Sua ultima parola sulla Croce, questa dedizione alla gloria di Dio spicca in ogni pagina del libro sacro. Come si è detto una volta di Lui che lo zelo per la casa di Dio Lo divorava, così possiamo dire che era divorato da una fame e una sete continue della gloria di Suo Padre.

Era come se sulla terra si fosse persa la gloria di Dio ed Egli fosse venuto per trovarla, e quanto è stato oppresso il cuore finché non l’ha trovata! È stato questo l’esempio che ci ha offerto, e la sua intenzione, dandoci la grazia, è che la impieghiamo per glorificare Suo Padre che è nei cieli.

Ora, lanciando lo sguardo al mondo e intorno a noi, potremo mai smettere di vedere quanto sia perduta sulla terra la gloria di Dio? L’interesse di Gesù ci chiede di cercarla e trovarla. Senza parlare di quegli scandali pubblici provocati dai grandi peccatori, non sarà doloroso vedere come Dio sia dimenticato, completamente dimenticato dalla maggior parte degli uomini?

Vivono come se Dio non esistesse. Non si rivoltano propriamente contro di Lui, ma non pensano a Lui, non Lo conoscono. Dio è in questo mondo, che Egli ha creato con le proprie mani, come un oggetto importuno. È stato messo da parte alla leggera come si farebbe con una statua antica.

I saggi e gli uomini di Stato concordano su questo punto; gli uomini d’affari e della finanza hanno capito che era giusto non dire niente su Dio, perché è difficile parlare di Lui o anche riservargli solo lo spirito senza essere disposti a concedergli troppo.

In questo c’è un ostacolo terribile, e potremmo dire insuperabile se non fosse per la grazia di Dio, agli interessi di Gesù. Oh! Quanto ci lacera il cuore uno spettacolo di questo tipo, e ci fa anelare a un’altra vita! Che fare in una situazione così disperata? Dobbiamo cercare di fare qualcosa.

Quanto non potranno fare i rosari recitati con devozione e le medaglie benedette? E non è infinito il potere di un’unica Messa? Poi, lo confessiamo con le lacrime agli occhi, ci sono molte persone che hanno la reputazione di persone pie e sono lungi dal concedere alla gloria di Dio un’attenzione sufficiente. Ci sono molte persone che manifestano devozione e che tuttavia non vogliono dargli il primo posto in tutte le cose.

Serve loro luce per conoscere meglio la gloria di Dio; manca loro discernimento per scoprire le trappole del mondo e del demonio sotto il velo della moderazione e della prudenza, attraverso cui questi due nemici di Dio si sforzano di privarlo della Sua gloria. Non hanno il coraggio di affrontare l’opinione del mondo, e fermezza per armonizzare sempre la propria vita con le loro convinzioni. Povera gente! Senza sospettarlo sono la peste della Chiesa. Conviene senza dubbio agli interessi di Gesù che queste persone vedano se stesse e tutto ciò che le circonda per quello che sono.

Ecco un’altra cosa da fare. Preghiamo per tutte le persone virtuose, soprattutto per quelle che lavorano per diventarlo, perché conoscano ciò che si trasforma in gloria di Dio e ciò che le è opposto. Oh! Quante perdite ci provoca ogni giorno questa mancanza di discernimento!

Esistono poi ordini religiosi che, ciascuno a suo modo e in base al fine della sua istituzione, lavorano con la benedizione della Chiesa per la gloria di Dio. Ci sono vescovi e sacerdoti che con una singolare perseveranza e perfezione ammirevole dedicano i propri sforzi a questo unico fine. Qual è l’obiettivo di un’infinità di associazioni e confraternite esistenti se non la gloria di Dio?

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
gesù cristo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni