Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Febbraio |
Santi Paolo Miki e compagni
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Pensate di diventare genitori? Ecco 10 cose da fare prima della gravidanza

matrimonio-coppia-amore-love-marriage-couple

Andrew Nolan

Catholic Link - pubblicato il 26/05/17

di Nory Camargo

Se ultimamente vi frulla per la testa l’idea di diventare genitori, ecco alcune cose di cui tener conto.

Come madre posso assicurarvi che avrei voluto che qualcuno condividesse con me molti di questi consigli, e quindi se pensate di avere un bambino o conoscete una coppia che ci pensa non dimenticate di condividere questo articolo. Ce ne sono ovviamente molti altri, perché ogni donna e ogni gravidanza è diversa e si vive in circostanze differenti, ma forse qualcuno di questi che condivido vi può essere utile (nel video ce ne sono dieci e nell’articolo solo alcuni, quelli che vorrei sottolineare maggiormente):

1. Discutete la decisione di avere figli con il vostro partner

Per alcuni può essere ovvio, ma su questo tema non si può dare niente per scontato. Parlare con il partner è un aspetto fondamentale all’interno di una relazione seria e stabile. Può essere che i due abbiano toccato l’argomento durante il fidanzamento e siano d’accordo a formare un giorno una famiglia, ma se il tema dei figli non è mai saltato fuori è importante discuterne, perché può essere che per qualcuno l’idea non sia molto allettante o semplicemente non pensi di diventare genitore in futuro. La notizia di una gravidanza può sorprendere entrambi, ma l’ideale è che non ci sia occasione per dire frasi come “Pensavo che volessi avere dei figli”, “Pensavo che volessi diventare padre” o “Era ovvio che un giorno sarebbe successo”.

2. Sospendete le cattive abitudini

Dire basta a cibo-spazzatura, sigarette, alcool o droghe (spero che non sia il vostro caso) dev’essere una decisione radicale, non solo per la donna, ma anche per l’uomo. Si può iniziare a poco a poco, mesi prima di pianificare una possibile gravidanza, ma se questo vi coglie di sorpresa dovete smettere bruscamente perché tutto ciò che ingerite va direttamente al bambino. La responsabilità di essere madre non inizia quando si partorisce, ma quando ci si rende conto di essere incinta. Il sostegno del partner in questa tappa è fondamentale, e per questo consiglio ai partner di abbandonare qualsiasi brutta abitudine perché alla donna non pesi troppo fare lo stesso e non cada in tentazione. Lavoro di squadra!




Leggi anche:
Essere madre è un dono o un diritto?

3. Fate esercizio

Alcune donne pensano che essendo incinte non possono fare alcun tipo di esercizio, ma è del tutto falso. Anche se ogni donna è diversa e quindi ogni gravidanza è unica, fatevi dire dal vostro medico che tipo di esercizio potete svolgere, con quale frequenza e in che fase della gravidanza. Per le donne che sono abituate a fare esercizio è un’ottima notizia, perché possono contiuare dopo aver verificato che non c’è alcun rischio per il bambino. L’esercizio dà più vitalità ed energia, e quindi quando pianificate di diventare presto madri non iniziate a esercitarvi una settimana o un mese prima, ma preparate il vostro corpo con qualche mese di anticipo.

4. Tenete segreta l’idea di voler diventare genitori (per un po’)

Familiari o amici possono essere piuttosto crudeli con alcuni commenti relativi alla genitorialità, e quindi consiglio di tenere il progetto per voi due. Alcune coppie possono concepire con grande facilità, ma molte altre non hanno la stessa fortuna pur avendo il medesimo desiderio di diventare genitori, dovendosi sottoporre a vari trattamenti che possono richiedere anche anni. È un tema piuttosto delicato, e quindi dev’essere circondato da grande privacy, perché dire a tutti che si sta cercando di avere un figlio può dar luogo a commenti del tipo: “Ancora niente?”, “Avete difficoltà?”, ecc. Armatevi di pazienza e prudenza e riservate questo momento speciale per voi due.Quando saprete che i tentativi sono andati a buon fine potrete scoppiare di felicità e trovare un modo creativo per dare la notizia.

5. Prepatevi psicologicamente e preparate anche i vostri mariti…

So che alcuni mi diranno: “Come posso prepararmi psicologicamente a diventare padre o madre?” In base alla mia esperienza posso dire che nulla ci può preparare davvero al momento in cui avremo nostro figlio tra le braccia. Alcune donne vivono una gravidanza da sogno, in cui la pancia non aumenta molto, non si aumenta di peso, non si hanno nausee né smagliature, eccetera, ma il 90% delle donne ha gravidanze più “reali” e difficili in cui non si va tutto il tempo in giro felici a fare acquisti per il bambino. Entrambi devono tener conto del fatto che quando si ha un figlio il tempo viene percepito in modo del tutto diverso: finché non si è genitori si distribuisce come si vuole, si rimandano alcune cose o si dorme di più, ma quando arriva un bambino ci si rende conto del fatto che ogni secondo è importante.




Leggi anche:
Alla ragazza che ha odiato il mio annuncio di gravidanza

6. Spiegate al vostro partner cosa provate

Durante la gravidanza molte donne si sentono incomprese dal proprio partner, visto che sono loro a dover affrontare tutti i cambiamenti e diventano una bolla gigante di ormoni. Parlate con il vostro partner e ditegli cosa provate esattamente, cosa vi dà fastidio e cosa vi piacerebbe fare. Il dialogo dev’essere costante per non dar luogo a discussioni o malintesi. Bisogna capire che in gravidanza noi donne abbiamo bisogno del doppio della comprensione, dell’amore e della tenerezza. E allora, uomini, lasciate fluire tutto l’amore che provate per le vostre mogli! La gravidanza non è affatto facile, ma può essere più semplice se ci fate sentire sicure.

7. Includete Dio in tutto

Last but non least, permettete che sia Dio a guidare il vostro rapporto, le vostre decisioni, la vostra gravidanza e il vostro ruolo di genitori. Quando lasciamo che sia Lui a prendere le redini, la strada è più facile da percorrere. Affrontare la gravidanza in qualsiasi circostanza (da sole o accompagnate) è difficile, e il compito di essere genitori richiede una pazienza degna di un altro pianeta. La tappa della gravidanza e tutto ciò che verrà dopo ci cambierà la vita per sempre. Rendere Dio partecipe delle nostre azioni ci porterà ad essere genitori ed esseri umani migliori.

Condividete con noi quali altri consigli pensate possano essere utili e ragionevoli prima di diventare genitori! 🙂


PADRE FIGLIO PINOCCHIO

Leggi anche:
Le 5 cose giuste che stai già facendo per tuo figlio

______________

Nory Camargoè colombiana. Si è laureata in Comunicazione Sociale e Giornalismo all’Universidad de la Sabana ed è madre di un bambino di nome Juan José.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
figligenitorigravidanza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni