Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 05 Febbraio |
Sant'Agata
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Ecco la famiglia – e la sua cerchia di amici – che ha dato alla Chiesa almeno una dozzina di santi

WEB3 ALL SAINTS FRA ANGELICO MANY SAINTS Fra Angelico Wikipedia

Fra Angelico | PD

Meg Hunter-Kilmer - pubblicato il 25/05/17

Come dev'essere stato frequentare quella casa?

Si dice che i santi vengano a grappoli, ma non l’ho mai riscontrato tanto quanto nella famiglia che sto per presentarvi. Tre generazioni di santi con maestri santi e santi amici – questa cerchia vi sfiderà a stringere rapporti improntati alla santità!

San Basilio il Grande era vescovo, Dottore della Chiesa e Padre della Chiesa. Suo fratello, San Gregorio di Nissa, era vescovo e Padre della Chiesa. Il loro fratello San Pietro di Sebaste era vescovo. Un altro fratello, San Naucrazio, era un eremita. Una loro sorella, Santa Macrina la Giovane, era suora e fondatrice, mentre l’altra sorella, Santa Teosebia, era diaconessa.

Da dove deriva una famiglia di questo tipo? Da genitori e nonni santi, ovviamente: San Basilio l’Anziano, sua moglie Santa Emilia, la madre di Basilio Santa Macrina l’Anziana e il padre martirizzato di Emilia.

Santa Macrina l’Anziana nacque in Asia Minore e venne formata da San Gregorio Taumaturgo. Quando questi arrivò nella città natale di Macrina c’erano solo 17 cristiani. La sua testimonianza trasformò Santa Macrina, che insieme al marito e ai figli fuggì nella foresta durante le persecuzioni di Diocleziano. Per sette anni sopravvissero cacciando, lieti di soffrire per Cristo.

Uno di quei figli era San Basilio l’Anziano, un uomo le cui virtù, si dice, erano superate solo da quelle di suo figlio San Basilio il Grande, Dottore della Chiesa. Basilio l’Anziano era maestro di retorica, era rispettato per la sua saggezza ed era sposato con Emilia. I due ebbero dieci figli, sei santi e quattro i cui nomi sono sconosciuti.

Basilio l’Anziano morì relativamente giovane, e quindi Emilia e i figli andarono a vivere con Macrina l’Anziana, la cui forte fede ebbe un profondo impatto sulla famiglia. San Basilio il Grande attribuiva in particolare alla nonna la pietà e la saggezza cristiana che aveva imparato da bambino.

Santa Emilia era figlia di un martire, e alla fine divenne nota come “madre di santi”. Emilia lottò contro la tentazione di molte madri di idolatrare i propri figli. Ci volle la saggezza di sua figlia, Macrina la Giovane, per condurla alla fiducia in Dio che l’avrebbe resa una grande santa. Questo fu particolarmente evidente quando uno dei suoi figli, l’eremita San Naucrazio, morì a 27 anni. Emilia era comprensibilmente distrutta, ma la figlia le disse: “Non è giusto che un cristiano pianga come chi non ha speranza”. Emilia fissò lo sguardo su Cristo ancora una volta e andò avanti.

Santa come Santa Emilia sembra fosse la sua figlia più grande, Santa Macrina la Giovane, alla guida della famiglia per buona parte della sua vita. Promessa in matrimonio a un uomo che morì prima delle nozze, Macrina fece voto di castità e incoraggiò molti dei suoi fratelli a fare lo stesso. Dietro esortazione di Macrina, Emilia fondò nella proprietà di famiglia una comunità di suore, molte delle quali erano ex schiave.

San Basilio il Grande e San Gregorio di Nissa, entrambi vescovi e Padri della Chiesa, sono i membri più noti della famiglia. Se Basilio è considerato il fondatore del monachesimo in Oriente, sembra che Gregorio si sia sposato, almeno per un breve periodo prima della morte della moglie. Entrambi nutrivano un rispetto tale per la sorella maggiore che Gregorio arrivò a scrivere un dialogo in cui la definiva sua maestra – all’epoca era scioccante che un vescovo affermasse una cosa simile di una donna. Fu la disapprovazione della vita mondana di Macrina a convincere Basilio a dedicarsi al servizio di Cristo e della sua Chiesa. Lui e il suo più caro amico, San Gregorio Nazianzeno, sono definiti i Padri della Cappadocia e si opposero con decisione all’eresia ariana.

Santa Teosebia era vergine e diaconessa, ovvero ricopriva un ruolo di servizio (non di ministero sacramentale) nella Chiesa, e trascorse la sua vita nutrendo gli affamati, prendendosi cura degli orfani e formando le donne al Battesimo. San Pietro di Sebaste sembra rimanere nell’ombra rispetto ai suoi fratelli più famosi, ma fu vescovo e un notevole aiuto per Emilia e Macrina la Giovane nella loro comunità religiosa. Anche se non scrisse nulla, incoraggiò i suoi fratelli a farlo, e molte delle loro opere vennero scritte dietro sua esortazione.

La cosa più importante che possiamo imparare da questa famiglia è che la santità è possibile. Non servono il martirio o la verginità, o perfino una vita immacolata. Tutto ciò che serve sono persone che vogliano vivere per Gesù e si incoraggino a vicenda nel cammino, con i genitori che insegnano ai figli e questi che insegnano ai genitori. Il 30 maggio, festa di Santa Macrina l’Anziana, San Basilio il Grande e Santa Emilia, preghiamo che Dio renda sante le nostre famiglie.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
santi e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni