Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 22 Giugno |
Paolino di Nola
home iconSpiritualità
line break icon

Dico di amare, ma è davvero così?

Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 24/05/17

Smettiamo di amare quando dimentichiamo, quando disprezziamo, quando smettiamo di valorizzare coloro a cui diciamo di voler bene

A volte dico di amare ma non è così. Sento di amare nel cuore, ma poi mi allontano. Prometto di dare tutto ciò che ho, ma poi mi costa così tanto che mi allontano. Non voglio rischiare.

Vorrei imparare ad amare davvero. Ad amare con un cuore nobile, senza doppiezza, senza menzogna. È un modo di amare che mi sembra impossibile, ma è così che Dio mi insegna ad amare. Così mi ama Gesù inchiodato sulla croce.

Per questo, quando amo così è facile seguire i suoi comandamenti. È la conseguenza dell’amore che vuole solo il bene dell’amato. Quando amo qualcuno in modo sano voglio il suo bene. Voglio ciò che desidera. Voglio che sia felice. Amo le sue vie. I suoi aneliti. I suoi sogni. Mi importa della sua vita quasi più che della mia.

Amare così mi sembra quasi impossibile, ma so che per Dio nulla è impossibile. Il mio amor proprio è molto forte, e tende a mettermi al centro con tutte le mie pretese.

Leggevo giorni fa: “Si sente amato chi crede che lo amino più di quanto merita. Per amare bisogna prendere sul serio solo le cose serie. Seppellire la suscettibilità. Non sa amare chi non perdona davvero e per sempre. Tutti gli esseri umani hanno un tesoro che ci viene concesso alla nascita: la nostra capacità di cedere il nostro centro di attenzione e di dedicarci a un altro. Per questo, il disamore più grande non è il conflitto, ma l’indifferenza. Mandare qualcuno il più lontano possibile dal nostro centro”.

Smettiamo di amare quando dimentichiamo, quando disprezziamo, quando smettiamo di valorizzare chi diciamo di amare.

  • 1
  • 2
Tags:
amare
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni