Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Giovanni Giuseppe della Croce
home iconPerle dal Web
line break icon

Vogliamo restare umani? Trattiamo gli anziani come questo poliziotto

Silvia Lucchetti - pubblicato il 16/05/17

Un video semplice ma colmo di umanità e gentilezza

La scena ripresa nel video è davvero emozionante. Si tratta di un gesto semplice ma colmo di umanità. Un poliziotto ferma il normale traffico stradale, scende dall’auto e aiuta un anziano ad attraversare la strada. Lo accompagna lentamente, con gentilezza, senza fargli pesare l’attesa degli automobilisti.

In macchina ci muoviamo da predatori, siamo irascibili e intolleranti, come se ogni secondo “perso” fosse vitale. Nelle grandi città i pedoni riescono a fatica ad attraversare la strada. Le mamme con i passeggini tentennano preoccupate prima di accingersi sulle strisce pedonali, per non parlare degli anziani che, già penalizzati dagli acciacchi della vecchiaia, ad ogni attraversamento si guardano intorno con lo sguardo perso e timoroso di cadere o venire investiti.




Leggi anche:
Un bagno d’amore: un poliziotto salva un bimbo trovato in pessime condizioni in una macchina guidata dalla madre ubriaca

«(…) confusi inciampano di tenerezza e brontolando se ne vanno via» cantava Claudio Baglioni nel suo celebre brano “I vecchi”.

Eppure quei “vecchi” sono i nostri nonni!

Papa Francesco ci ha messo in guardia molte volte dalla pericolosa visione odierna della “cultura dello scarto”:

«Questa “cultura dello scarto” tende a diventare mentalità comune, che contagia tutti. La vita umana, la persona non sono più sentite come valore primario da rispettare e tutelare, specie se è povera o disabile, se non serve ancora – come il nascituro –, o non serve più – come l’anziano». (Udienza Generale, 5 giugno 2013)

Il video che condividiamo con voi oggi, ci riempie il cuore di speranza!




Leggi anche:
Il “dono” di essere anziani e fragili

Tags:
anzianicultura dello scartopoliziottostradavecchiaia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni