Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 24 Febbraio |
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

L’Aria di Bach nel talento di Anastasiya Petryshak

J.P. Mauro - pubblicato il 12/05/17

Un'artista straordinaria sia nella musica barocca che in quella romantica

Anastasiya Petryshak esegue l’Aria sulla quarta corda, un classico di Bach, in un concerto dal vivo alla Basilica Sant’Ambrogio a Milano, nel 2015. Si percepisce un’atmosfera molto diversa negli stili barocchi di Bach, rispetto al romantico Schubert che vi abbiamo mostrato la scorsa settimana.

Lo stile barocco è molto più rigido nel tempo e nell’articolazione. Il ritmo è scandito da un clavicembalo, con le corde suonate in modo tale da conferire un suono “pizzicato”, e da accordi di accompagnamento con relativamente poco movimento.

L’esecuzione di Petryshak è professionale e precisa. Come la maggior parte dei musicisti del suo livello, sebbene abbia lo spartito davanti, raramente lo legge. È divertente guardarla mentre suona, sembra come perdersi nella musica, mentre porta un’energia fresca a questa atmosfera meditativa.

Nella sua carriera ha suonato con alcuni dei migliori nomi del settore – Sofia Gubaidulina, Salvatore Accardo, Rocco Filippini, Gianluigi Gelmetti – così come Andrea Bocelli, che ha usufruito dei suoi assolo da quando lei aveva 15 anni. Stando a Wikipedia, è specializzata nell’uso di strumenti antichi cremonesi (tra i quali quelli di Stradivari, Amanti, Guarneri del Gesù e altri ancora).

Segui “Cecilia” – la pagina musicale di Aleteia – su Facebook!

Tags:
Ceciliamusica classica
Top 10
See More