Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Quando ho scoperto cosa stava facendo quest’uomo sono rimasto senza parole

Condividi

Una foto diventata virale e fonte di ispirazione

Di recente una fotografia è diventata virale perché immortalava il momento toccante in cui un padre filippino, Ryan Arebuabo, di 38 anni, guardava le figlie Rose May e Rose Ann, di 6 e 8 anni, mangiare in un bar perché non aveva il denaro sufficiente per pagare il pasto per tutti e tre.

In quell’occasione, Ryan festeggiava la fine del corso d’asilo della figlia minore.

La generosità del padre è stata registrata da Jhunnel Sarajan, che il giorno dopo è tornato nel locale per sapere di più della famiglia che lo aveva tanto colpito e che le persone hanno espresso il desiderio di voler aiutare.

Jhunnel Sarajan è riuscito a parlare con Ryan Arebuabo e ha scoperto che è un padre single, ha subito un ictus quattro anni fa che gli ha lasciato paralizzate alcune parti del corpo e per via delle sue condizioni fisiche ha perso il lavoro.

La storia di Ryan

Ryan vive in una baraccopoli nel distretto di Tondo, a Manila, capitale delle Filippine.

La sua casa misura solo 4 metri ed è fatta di pezzi di legno e placche di ferro arrugginite.

Per via dell’ictus, metà del suo corpo è paralizzata e ha anche difficoltà a parlare, il che gli ha impedito di lavorare per mesi dopo essere stato dimesso dall’ospedale.

Come se non bastasse, la moglie lo ha lasciato portando con sé le due figlie.

Ryan ha fatto tutto quanto era nelle sue possibilità per convincere la moglie a tornare, resturando anche la casa in base alle sue condizioni e comprando un televisore di seconda mano per dimostrarle che si poteva prendere cura della sua famiglia.

La moglie si è rifiutata di tornare, ma Ryan ha ottenuto la custodia delle bambine.

Padre dedito

Nonostante le sue condizioni, questo padre si sforza per mettere il cibo a tavola e garantire che le bambine studino. Attualmente le piccole frequentano la scuola elementare Jose Corazon De Jesus.

Ryan lavora come fruttivendolo ambulante ed è beneficiario del Programma Pantawid Pamilyang del Governo filippino, un’iniziativa per “i più poveri, per migliorare le condizioni sanitarie, l’alimentazione e l’educazione dei bambini”, informa ABS-CBN.

Tutto ciò che guadagna va per nutrire ed educare le figlie.

Tale padre, tale figlio

Ryan ha imparato cosa significhi l’amore incondizionato dal padre, che oggi ha 60 anni e si è preso anche lui cura da solo dei suoi quattro figli dopo la morte della moglie alla nascita del più piccolo.

Per aiutare il figlio, il padre di Ryan continua a lavorare come autista, e nel tempo libero confeziona gli abiti di Ryan e delle bambine.

“È davvero il mio idolo”, ha confessato Ryan alla ABS-CBN.

Il dovere di un padre

Per Ryan, il dovere di un padre non è solo nutrire i propri figli, ma anche assicurarsi che questi realizzino i propri sogni.

“Voglio solo che studino”, ha affermato.

Per lui è anche importante provare all’ex moglie e al resto del mondo che è capace di continuare ad essere un buon padre per le sue figlie, nonostante le limitazioni provocate dall’ictus.

Il suo desiderio è che un giorno lui e le figlie riescano ad abbandonare la baraccopoli.

Corrente d’amore

Dopo aver conosciuto i dettagli della vita di Ryan, Jhunnel Sarajan ha creato un conto bancario perché le persone possano aiutare questo padre.

Ha anche creato una pagina su Facebook come mezzo di trasparenza per mostrare come vengono utilizzati i fondi.

Jhunnel ha poi portato Ryan e le due figlie nello stesso bar perché tutti e tre si godessero un momento speciale insieme, e questa volta ha potuto mangiare anche Ryan.

La storia è più profonda di quanto molti immaginavano.

Se anche voi vi siete emozionati per la storia di Ryan e delle sue figlie, condividetela con i vostri amici.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni