Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 27 Febbraio |
San Gabriele dell'Addolorata
home iconFor Her
line break icon

Come insegnare ai nostri figli che nessuno può toccare il loro corpo

pzAxe

Tudo sobre minha mãe - pubblicato il 28/04/17

È un argomento scomodo, ma va affrontato

Sto parlando oggettivamente di come insegnare ai nostri figli, anche piccoli, a non diventare vittime di abusi fisici o sessuali. Per favore, questo articolo è un servizio. Non prendetelo alla leggera.

Pensando ai miei figli e ai vostri, mi sono informata su quello che gli statunitensi – che danno grande importanza alla questione – affrontano in modo intelligente. È passata l’epoca in cui pensavo che fosse un’esagerazione. Oggi sono d’accordo sul fatto che è molto meglio prevenire. E allora ecco i consigli che sono riuscita a raccogliere:

1 – Il mio corpo è mio. Il bambino deve capire che il suo corpo gli appartiene e che nessuno ha il diritto, neanche giocando, di toccarlo in un modo che gli risulti una costrizione. So che la cultura latinoamericana accetta baci e abbracci continui, e anch’io li do sempre ai miei figli, ma bisogna evitare abbracci e baci di sconosciuti o persone poco conosciute. Un bambino non deve mai essere obbligato ad avere un contatto fisico con qualcuno se non vuole.




Leggi anche:
Una strategia semplice e intelligente per proteggere i bambini dagli abusi sessuali

2 – La lista delle persone affidabili. Il bambino deve sapere con certezza in chi può avere fiducia. Chi sono queste persone? Papà, mamma, i nonni, la maestra? Chiunque, ma è molto importante per lui che i genitori identifichino queste persone facendogli capire chiaramente che ci sono persone a cui può rivolgersi e in cui può davvero avere fiducia.

3 – Parti intime. “Nessuno tocca le mie parti intime” è un messaggio di grande importanza che i bambini devono ricevere. Nessuno può neanche chiedere che gli vengano toccate le parti intime. È anche importante che il bambino sappia che nessuno deve mostrare foto delle proprie parti intime. Il bambino deve sapere che se succede qualcosa può contare sulla sua lista di persone di fiducia.

4 – Nessuno può avere segreti scomodi. Il bambino deve sapere che non deve avere segreti scomodi, che non deve avere segreti con una persona che gli chieda di non raccontare qualcosa e che lo faccia sentire male o a disagio per questo. Se accadesse una cosa del genere, bisogna insegnargli a parlare di questo segreto a uno dei membri del suo gruppo di persone di fiducia.




Leggi anche:
Le caratteristiche per individuare un pedofilo

5 – Nessun adulto sconosciuto chiede aiuto a un bambino. Mi sembra una regola d’oro. I genitori devono spiegare chiaramente ai figli che non esiste che un adulto sconosciuto chieda aiuto a un bambino. Dev’essere chiarissimo: gli adulti non hanno bisogno dell’aiuto dei bambini. L’adulto chiede aiuto a un altro adulto. Tenendo questo a mente, i bambini non esitano a dire di no, anche se i genitori hanno insegnato loro che devono essere gentili. E se qualcuno li abborda in questo modo, non devono mai credere a questa persona o seguirla.

____

Di Fabiana Santos, giornalista e madre di Alice, di 5 anni, e Felipe, di 12. Vivono a Washington, D.C.. L’anno scorso, per fare la volontaria nella scuola della figlia, ha dovuto seguire un corso per riconoscere e informare su abusi e negligenze ai danni dei bambini. Il corso è obbligatorio e gratuito in gran parte dei distretti scolastici statunitensi.




Leggi anche:
Il web nascosto e la pedofilia: il report 2016 dell’associazione Meter

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
abusibambinieducazionepedofilia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
4
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
5
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Miche...
6
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni